Home Articoli pubblicati su Coelum Missione Bepicolombo – n. 254 Coelum Astronomia

Missione Bepicolombo – n. 254 Coelum Astronomia

Letto 123 volte
0

La missione BepiColombo è stata selezionata dall’agenzia spaziale Europea (ESA) alla fine del 2000 e dopo tutta una serie di complicazioni e incidenti di percorso è stata lanciata il 18 Ottobre 2018.  La sonda arriverà a Mercurio nel Dicembre 2025 e impiegherà circa 3 mesi per inserirsi in orbita nominale intorno al pianeta.

Si tratta di una missione molto ambiziosa in quanto lavorerà molto vicina al Sole e orbiterà attorno a Mercurio, che ha la superficie rivolta verso il Sole molto calda.

È il pianeta con il più elevato gradiente termico tra l’emisfero buio e quello rivolto verso il Sole, arrivando a 600 K di differenza. Inoltre a causa della vicinanza al Sole il satellite è investito da una quantità di radiazione 10 volte superiore a quella che normalmente arriva sulla Terra. L’analisi termica e la protezione dalle radiazioni hanno richiesto molte risorse e sforzi tecnologici e di progettazione.

I 3 moduli di BepiColombo a Estec, nell’hangar ESA dove sono stati effettuati gli ultimi test prima di inviare tutto in Guyana francese

L’82% dei materiali e dispositivi utilizzati per la missione sono stati disegnati e realizzati appositamente, molto probabilmente un record per le missioni spaziali.

Una delle tante innovazioni introdotte sono stati i pannelli solari, su cui è stato depositato un particolare e specifico materiale, e fino all’ultimo hanno rappresentato un elemento critico del progetto al punto che sono state necessarie 9000 ore di test con una dose di radiazioni e temperature alle quali saranno sottoposti.

L’Articolo completo è disponibile su COELUM ASTRONOMIA N° 254 FEBBRAIO MARZO 2022.

➡➡➡➡➡   Acquista la tua copia ora! ⬅⬅⬅⬅⬅ 

EDIZIONE LIMITA SOLO POCHE COPIE DISPONIBILI!

 

 

Articolo precedenteTelescopio Lensing – n. 254 Coelum Astronomia
Articolo successivoEnigma Bootes – n. 254 Coelum Astronomia