Home Articoli pubblicati su Coelum La coda di Mercurio… di nuovo! – n. 257 Coelum Astronomia

La coda di Mercurio… di nuovo! – n. 257 Coelum Astronomia

Letto 121 volte
0
La superficie di Mercurio è un luogo di estremi.
Il suolo del pianeta subisce un intenso bombardamento da parte delle velocissime particelle cariche del vento solare, responsabili del fenomeno chiamato “sputtering”, che letteralmente lo polverizzano a livello atomico.
E la sua “coda” mostra proprio la violenza dei fenomeni che accadono sulla sua superficie.

Le parole dell’autore:

A distanza di due anni dal mio primo articolo sulla coda di Mercurio (vedi Coelum Astronomia n°246 di Luglio/Agosto 2020), tra la fine di aprile e l’inizio di maggio scorsi l’interesse sul fenomeno è tornato a crescere, complici una bella elongazione del pianeta al tramonto in compagnia delle Pleiadi ed alcuni splendidi scatti realizzati dall’astrofotografo Sebastian Voltmer a La Palma, Canarie, che hanno fatto rapidamente il giro del mondo.

Approfondimenti sul fenomeno e tecniche per catturarlo in uno scatto
su COELUM n. 257 Agosto/Settembre
Sfoglia e goditi il piacere della lettura dell’articolo completo
Ricevi Coelum direttamente a casa tua – ordina la tua copia (clicca QUI)

⭐ Acquista la tua copia ⭐
E ricorda: se vuoi risparmiare puoi scegliere l’abbonamento
Vedi QUI l’offerta e per un anno Coelum sarà tuo!

Articolo precedenteIl cielo di Agosto 2022
Articolo successivoIl Tutto e la Parte – n. 257 Coelum Astronomia