Home Appuntamenti del Mese Mostre e Incontri Venerdì 16 febbraio Difendiamo il Cielo Notturno

Venerdì 16 febbraio Difendiamo il Cielo Notturno

Letto 3.372 volte
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Venerdì 16 febbraio evento web a favore della difesa del cielo notturno

in occasione della 31° Giornata Nazionale sull’Inquinamento luminoso

l’iniziativa è organizzata da UAI Unione Astrofili Italiani

in collaborazione con PlanIt Associazione dei Planetari Italiani

con la partecipazione di INAF Istituto Nazionale di Astrofisica

Venerdì 16 febbraio ricorre la 31° Giornata Nazionale sull’Inquinamento luminoso. L’iniziativa, dedicata alla tutela del cielo notturno, è organizzata dall’Unione Astrofili Italiani (UAI) con la collaborazione dell’Associazione dei Planetari Italiani (PLANit) e con la partecipazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). In tutta Italia, presso gli osservatori astronomici gestiti dalle delegazioni dell’UAI, e durante la speciale diretta web che andrà in onda sui profili social dell’UAI, a partire dalle ore 20:45 si parlerà di inquinamento luminoso e di tutti gli strumenti a nostra disposizione per proteggere il cielo stellato e ridurre l’impatto dell’illuminazione artificiale sull’ambiente.

La Giornata Nazionale sull’Inquinamento luminoso rientra nel calendario astrofilo UAI 2024, che raccoglie tutti gli eventi di grande interesse per gli appassionati di astronomia, e nel calendario delle attività dei planetari italiani. Celebrata dal 1993 nel mese di ottobre, da quest’anno l’iniziativa è stata riprogrammata a febbraio per creare una sinergia con la campagna “M’Illumino di Meno” organizzata dal programma radiofonico Caterpillar, di Rai Radio Due. L’obiettivo della collaborazione è includere alla campagna di sensibilizzazione – incentrata sul risparmio energetico e sugli stili di vita sostenibili – anche la tematica dell’inquinamento luminoso. Venerdì 16 febbraio – proprio al termine della trasmissione radiofonica, che ha ospitato nei giorni scorsi interventi a cura degli esperti dell’UAI, di PLANit e INAF – andrà in onda, in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Unione Astrofili Italiani, un evento dedicato al tema dell’inquinamento luminoso.

Ad aprire la speciale diretta web saranno il Presidente dell’Unione Astrofili Italiani Luca Orrù e il Presidente dell’Associazione dei Planetari Italiani Dario Tiveron. La parola passerà poi al Referente della Sezione “Inquinamento luminoso” dell’UAI, Mario Di Sora, che introdurrà il tema dell’inquinamento luminoso e illustrerà una panoramica della normativa in materia e il lavoro svolto dagli astrofili, citando casi studio ed esempi pratici. “Faremo il punto della situazione non solo con riferimento al fenomeno fisico che rappresenta una grave alterazione del cielo notturno, senza parlare delle altre implicazioni scoperte in questi anni per l’uomo e l’avifauna, ma anche per conoscere le esperienze maturate sul territorio in relazione al rispetto delle numerose leggi regionali vigenti in Italia “, spiega Mario Di Sora. “Un quadro che presenta luci e ombre in quanto, se da un lato la gran parte del territorio nazionale è tutelata a livello legislativo, è anche vero che la diffusione sempre più invasiva dei led ha portato a un proliferare di impianti, prima non esistenti, che mettono a rischio le finalità dei provvedimenti esistenti, specie se si considera che nella cultura di tanti astrofili ancora non è passato il messaggio che devono impegnarsi in prima persona per verificare lo stato di applicazione concreta e diffusa delle leggi vigenti”.

Tra gli ospiti, la ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Presidente della Società Astronomica Europea Sara Lucatello; il prof. Fabio Arcidiacono, Presidente di CieloBuio; il direttore dell’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta e del Planetario di Lignan Jean Marc Christille; il direttore del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige e del Planetario Alto Adige David Gruber; il ricercatore dell’INAF OAPd e linceo prof. Roberto Ragazzoni; rappresentanti della polizia di Roma, l’unica capitale in campo mondiale a effettuare controlli specifici su vari tipi di impianti inquinanti; e l’esperto Luca Zaggia di VenetoStellato, Associazione che si occupa dello studio e del contenimento dell’inquinamento luminosoIn occasione dell’evento online il pubblico potrà quindi conoscere, dalla viva voce di esperti, gli strumenti che abbiamo per ottenere risultati concreti nella lotta all’inquinamento luminoso, “le best pratices che hanno dato i migliori risultati in Italia e che possono fare la differenza tra l’accettare passivamente una certa situazione ed essere protagonisti del cambiamento e della tutela del firmamento”.

La speciale diretta web vedrà inoltre la partecipazione di alcune Delegazioni dell’UAI, impegnate nella stessa serata, presso i propri Osservatori astronomici, a sensibilizzare il pubblico riguardo alla tutela del cielo notturno. In particolare, sono previsti interventi del Presidente dell’Associazione Astronomica del Rubicone Matteo Montemaggi, del Referente del team “Inquinamento luminoso” dell’Associazione Tuscolana di Astronomia Paolo Crescenzi, del Coordinatore scientifico del Centro Astronomico “Neil Armstrong” di Salerno Biagio De Simone, del Presidente dell’Associazione Maremmana Studi Astronomici Nazario Montuori e del Presidente del Circolo Culturale Astrofili Trieste Muzio Bobbio.

La pagina dell’evento è sul sito UAI

COME SEGUIRE L’EVENTO ONLINE

⇒La diretta web per la Giornata Nazionale sull’Inquinamento luminoso andrà in onda venerdì 16 febbraio alle ore 20:45 ai seguenti link:

– PAGINA FACEBOOK UAI: https://it-it.facebook.com/UnioneAstrofiliItaliani/

– CANALE YOUTUBE UAI: link