Home Articoli e Risorse On-Line Incontri e Manifestazioni Primo Convegno AstronomiAmo (1cA2 ) – L’Universo Oggi

Primo Convegno AstronomiAmo (1cA2 ) – L’Universo Oggi

Letto 112 volte
0

Sabato 28 maggio dalle ore 9 alle ore 18:15, l’Associazione AstronomiAmo con il patrocinio del Consiglio
Regionale del Lazio e con il riconoscimento di:
– INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Sezione di Roma;
– EHT – Event Horizon Telescope Collaboration;
– Goethe Universitat di Francoforte;
– Amaldi Research Center della Sapienza Università di Roma;
– ESA – European Space Agency;
– INAF – Istituto Nazionale di AstroFisica
– ERC – European Research Council
terrà il Primo Convegno AstronomiAmo (1cA2), un Convegno scientifico in presenza dal titolo “L’Universo, oggi”. L’incontro verrà introdotto dal Dr. Stefano Capretti, Presidente dell’Associazione AstronomiAmo, e verrà mediato dall’astrofisico Dr. Ivan Delvecchio, ricercatore dell’INAF e associato AstronomiAmo.

I relatori saranno:
Prof. Andrea Ferrara: Professore Ordinario di Cosmologia alla Scuola Normale Superiore di Pisa e Joint Professor dell’Institute for the Physics and Mathematics of the Universe di Tokyo. Svolge ricerche di tipo teorico e numerico sulla formazione delle prime galassie e buchi neri nell’Universo primordiale. Fa parte della lista dei Top 100 scienziati italiani e, tra gli altri premi, Medaglia G. Giorgi per la divulgazione scientifica.
Dr. Ian Carnelli: Responsabile della missione Hera dell’ESA. Tra il 2005 e il 2019 si è occupato della preparazione delle future missioni ESA, con particolare attenzione alle missioni verso i corpi minori del Sistema Solare. Ha diretto il Programma degli Studi Generali, contribuendo allo sviluppo delle attività di difesa planetaria.
Ing. Andrea Accomazzo: Entrato in ESA come Spacecraft Operations Engineer nel 1999 per la missione Rosetta, l’ha poi gestita sino all’arrivo alla cometa 67P. Responsabile della preparazione ed esecuzione operazioni per le missioni interplanetarie di ESA, delle quali è direttore di volo. Nella Top Ten dei migliori scienziati del mondo sulle pagine di Nature 2014.

Prof. Luciano Iess: Professore Ordinario di Ingegneria aerospaziale e direttore del Centro di ricerca aerospaziale alla Sapienza Università di Roma, già ricercatore presso l’Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario, CNR, JPL a Pasadena. Autore della più accurata misurazione della Relatività Generale a oggi. Ha guidato l’equipe di ricerca che nel 2012 ha scoperto l’oceano interno di Titano e, nel 2014, l’oceano interno di Encelado. Tra i premi, NASA Exceptional Public Service Medal nel 2014 e Jean Dominique Cassini Medal nel 2017.
Prof.ssa Pia Astone (INFN): Primo Ricercatore INFN e Professore presso La Sapienza Università di Roma, entra a far parte della collaborazione LIGO-Virgo nel 2003 e nel 2012 viene nominata coordinatore scientifico Virgo e co-cordinatore della collaborazione stessa. Firmataria dell’articolo storico sulla rivista Physical Review Letters relativo alla detection della prima onda gravitazionale del 14 settembre 2015. Vincitrice del PRIN-MIUR “GEMS” nel 2021 per lo sviluppo di nuove strategie di rivelazione di onde gravitazionali ed elettromagnetiche.
Prof. Luciano Rezzolla: Professore Ordinario di astrofisica teorica presso la Goethe Universitat di Francoforte, di cui è direttore dal 2017. Esperto di oggetti compatti e strutture esotiche nel contesto della relatività generale e magneto-idrodinamica relativistica. Nel 2014 vince un ERC Synergy Grant per la costruzione di una Black Hole Camera tramite EHT e nel 2019, proprio con EHT, ottiene la prima immagine dell’ombra del buco nero supermassiccio al centro della galassia M87. Tra i numerosi premi: Karl-Schwarzschild Prize nel 2017, Breakthrough Prize in Fundamental Physics nel 2019.
Prof. Paolo Pani: Professore Associato in Fisica Teorica presso La Sapienza Università di Roma. Esperto di teorie gravitazionali, relativistiche e in fisica delle particelle applicate a oggetti astrofisici compatti. Già Postdoc a Lisbona, poi Marie Curie Intra-European Fellow a Lisbona e Roma, Visitor presso l’Harvard Smithsonian Center for Astrophysics a Cambridge, riceve i premi Fubini e SIGRAV e nel 2017 vince un ERC Starting.

Al centro del Convegno sarà il dibattito astronomico e cosmologico moderno, con focus sui principali problemi aperti e sulle maggiori aree di scoperta e di indagine. Si passerà dai dubbi sulla Cosmologia, che afferiscono al Big Bang e all’espansione dell’universo, con il Prof. Ferrara per passare alle missioni di espansione conoscitiva (Solar Orbiter, BepiColombo e ExoMars, tra le altre) e di protezione del pianeta Terra
(missione HERA) dell’Ente Spaziale Europeo con l’Ing. Accomazzo e il Dr. Carnelli. Affronteremo poi il tema della gravità con il Prof. Iess scendendo fino nei luoghi più misteriosi dell’universo, laddove la gravità diventa estrema, per scoprire le onde gravitazionali con la Prof.ssa Astone, i buchi neri con il Prof. Rezzolla e, infine,
se questa gravità estrema potrebbe richiedere una nuova Fisica ancora da scoprire con il Prof. Pani. Il Convegno ha carattere divulgativo quindi adatto a ogni appassionato nonostante il livello internazionale dei relatori.

Il Convegno sarà arricchito da una mostra astrofotografica di Valeriano Antonini, responsabile della sezione astrofotografia dell’Associazione AstronomiAmo e noto per ottenere foto altamente dettagliate utilizzando strumentazione amatoriale.

Si potrà partecipare al Convegno accedendo alla Sala Annamaria del Best Western Plus Hotel Universo (via Principe Amedeo 5/B a Roma) previa prenotazione da effettuare sul portale Eventbrite. L’accesso alla sala sarà regolato dalle norme anti-Covid vigenti al momento del Convegno e comunque dietro esibizione del Green Pass.

Per contattare l’associazione www.astronomiamo.it

Articolo precedenteYURI’S NIGHT 2022 A SAINT-BARTHÉLEMY
Articolo successivoOggetto GNz7q: l’anello mancante tra le galassie starburst e i quasar luminosi