Home Appuntamenti del Mese Mostre e Incontri 23a MOSTRA di Astronomia e Astronautica – Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

23a MOSTRA di Astronomia e Astronautica – Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Letto 146 volte
0
A Santa Maria di Sala torna l’appuntamento con le stelle dopo due anni di stop

23^ edizione della Mostra di Astronomia e Astronautica

La manifestazione, organizzata dal Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”, si svolgerà a Villa
Farsetti dal 22 al 29 maggio 2022
Inaugurazione il giorno 21 maggio alle ore 18.00
Sarà un’edizione di rinascita, dedicata anche alle figure femminili nella scienza

COMUNICATO STAMPA a cura del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”

Siamo entusiasti di tornare finalmente a Villa Farsetti con l’edizione 2022 della
mostra, dopo due anni di stop a causa della pandemia. A marzo del 2020 siamo stati
costretti ad annullare la 23^ edizione all’improvviso, ma quest’anno possiamo
rinascere grazie alla passione per l’astronomia, che ha continuato a tenere uniti i
nostri soci anche nei momenti più difficili”.

Lo ha detto Tino Testolina, presidente del Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”,
illustrando il programma e le novità della “23^ Mostra di Astronomia e
Astronautica”, in programma dal 22 al 29 maggio 2022.

La mostra conterà 25 sezioni tematiche di approfondimento negli spazi interni della monumentale Villa Farsetti di Santa Maria di Sala, illustrate dai soci del Gruppo Astrofili Salese.

Nell’incantevole giardino esterno della villa si potrà inoltre passeggiare tra i pianeti
nella ricostruzione del sistema solare in scala e osservare il cielo con i telescopi
messi a disposizione dall’associazione.

L’inaugurazione della manifestazione avrà luogo il giorno sabato 21 maggio alle ore
18.00, mentre le visite agli spazi espositivi inizieranno da domenica 22 maggio.

Come evento collaterale alla manifestazione è prevista l’inaugurazione del nuovo
Planetario, che si terrà sabato 28 maggio alle ore 10.30 presso l’Osservatorio
Astronomico di Santa Maria di Sala in via Ferraris, 1.

Si tratta di un Planetario ottico, che può riprodurre 3200 stelle e che permetterà a tutti gli interessati di capire qualcosa in più sui fenomeni astronomici e sulle bellezze del creato.

La Mostra di quest’anno – ha concluso Testolina – oltre che un simbolo di rinascita,
sarà anche un omaggio alle figure femminili nella scienza. Sarà infatti inaugurata una nuova sezione espositiva dedicata interamente alle donne che, con le loro scoperte
ed intuizioni, hanno segnato importanti traguardi nella storia dell’astronomia”.

La manifestazione è organizzata con il Patrocinio della Regione Veneto, Città
Metropolitana di Venezia, Comune di Santa Maria di Sala, ASI (Agenzia Spaziale
Italiana), INAF di Padova, INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) sezione di
Padova, ed EIE Group.

PER INFO, COSTI E MODALITA’ DI PRENOTAZIONE
VISITA IL SITO: www.astrosalese.it

Articolo precedenteEclissi totale di Luna – FOTORACCONTO
Articolo successivoL’astronomia di domani sarà ancora terrestre? – n. 256 Coelum Astronomia