Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Nel Cielo – Febbraio-Marzo

Nel Cielo – Febbraio-Marzo

Letto 3.012 volte
0
Coelum Astronomia - Rubrica Nel Cielo
Rubrica: Nel Cielo

Pur risplendendo in tutta la sua gloria nelle gelide nottate invernali, la costellazione del Cane Maggiore è una di quelle che viene spesso trascurata alle nostre latitudini per le presunte difficoltà legate alla sua scarsa altezza sull’orizzonte; tanto che, nonostante racchiuda tra i suoi confini autentici tesori, gli osservatori visuali si limitano di solito a dare un’occhiata agli ammassi aperti più grandi e a rimanere incantati a osservare l’ipnotico baluginare di Sirio, la stella più luminosa del cielo.
Ma il “Cane” ha ben altri tesori nascosti, che ci attendono pazientemente da milioni di anni… tuffiamoci dunque nel limpido e terso cielo di fine inverno!

Qui sopra: la cartina che visualizza la posizione degli oggetti di cui si parla nella rubrica, questa volta realizzata con una bella fotografia, è centrata sulla costellazione del Cane Maggiore, nella cui regione settentrionale, ai confini con l’Unicorno, si trovano tutti allineati sulla stessa declinazione l’ammasso aperto NGC 2374, la nebulosa NGC 2359 e l’ammasso NGC 2345. La regione delimitata dal rettangolo giallo è poi mostrata in dettaglio nella cartina a pag. 54 di Coelum n.146

Nome AR
[H m s]
DEC
[° ‘ “]
Tipo Mag.
Integrata
Dimens.
Angolare
Distanza
[a.l.]
Costellaz.
NGC 2359 07 18 31 –13 13 38 Nebulosa 22’x10′ 15000 Cane Maggiore
NGC 2345 07 08 19 –13 11 38 Ammasso Aperto +8.0 12′ 7400 Cane Maggiore
NGC 2374 07 23 56 –13 15 48 Ammasso Aperto +8.5 12′ 5000 Cane Maggiore

Leggi tutti i dettagli e i consigli per l’osservazione, con tutte le immagini e le mappe dettagliate, nell’articolo di Salvatore Albano presente a pagina 52 di Coelum n.146

Articolo precedenteCOELUM VIAGGI – NAMIBIA – Tra due deserti
Articolo successivoMateria oscura… quanto basta!