Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Luna, Giove, Saturno e Marte in corteo nel cielo del mattino… ma...

Luna, Giove, Saturno e Marte in corteo nel cielo del mattino… ma a distanza!

Letto 3.998 volte
0

Come dicevamo, l’orario non è proprio dei più comodi: le 3:30 circa. A dire il vero questa configurazione celeste si potrà ammirare altrettanto bene anche a orari leggermente più accettabili, nelle ore a ridosso dell’alba ma, ovviamente, gli astri coinvolti saranno più alti sull’orizzonte. Se vorrete scattare delle fotografie con una maggior possibilità di comporre inquadrature originali, che coinvolgano quindi elementi del paesaggio naturale o architettonico, inevitabilmente dovrete rassegnarvi a impostare la sveglia alle ore piccole.

Si inizia il giorno 12 maggio, ore 3:30: guardando verso sudest, tra le stelle del Sagittario potremo riconoscere facilmente la Luna (fase del 75%) a circa 5° 20’ da una brillante “stella” color giallo paglierino, il pianeta Giove (mag. –2,4). 4° 40’ più verso est, una seconda “stella” brillante segna la posizione di Saturno (mag. +0,5).

Questo trio, alto circa 18° sull’orizzonte, è il protagonista indiscusso di questa congiunzione, ma, guardando più verso est e più in basso, noteremo anche la presenza di un più debole astro, dallo spiccato color arancione: è Marte, che completa il quadro.

Tre giorni di congiunzioni sui tetti. Enrico Serafini ci racconta la sua immagine, ripresa durante la congiunzione tra il 18 e il 20 marzo, su Coelum Astronomia 245. Clicca sull'immagine per la lettura in formato digitale gratuito.

Nei giorni a seguire potremo osservare il lento moto dei pianeti maggiori, di Marte ma soprattutto della Luna, che cambierà posizione in modo netto (così come la sua fase, in continua diminuzione) da un giorno all’altro.

Il 13 maggio la Luna (fase del 65%) si sarà spostata più vicina a Saturno (separazione di poco più di 5°).Sarà questo il maggior cambiamento nei giorni fino al 15 maggio, quando il nostro satellite naturale, in fase di Ultimo Quarto, sarà in congiunzione con Marte, a poco più di 3° di distanza. I grandi pianeti, Giove e Saturno, appariranno praticamente immobili, con Saturno che ha invertito il suo moto (da diretto a retrogrado) il giorno 11 e Giove che sarà stazionario proprio il 14 maggio.

Complessivamente sarà una bella congiunzione da seguire, nonostante l’orario non proprio comodo, e un’ottima occasione di realizzare scatti fotografici su più giorni, come fatto da Enrico Serafini nella sua immagine “Tre giorni di congiunzioni sui tetti” presentata a pagina 104 del nuovo  numero di Coelum Astronomia di maggio.

Per qualche consiglio in più per una composizione di questo tipo, leggi anche:

➜ La Danza dei Pianeti Riprendiamo il movimento dei pianeti nel cielo con Giorgia Hofer.

Le effemeridi di Luna e Pianeti le trovi nel Cielo di Maggio 2020 su coelum.com


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Maggio su Coelum Astronomia 244

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L'”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Articolo precedenteIl buco nero (in)visibile a occhio nudo!
Articolo successivoLa Luna di Maggio 2020 e l’osservazione dal settore sudovest verso nord (II parte)