Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Comete: Lovejoy ed Encke due inaspettate comete binoculari

Comete: Lovejoy ed Encke due inaspettate comete binoculari

Letto 9.008 volte
0
comete - cartina lovejoy encke
Le due comete più brillanti del mese (a parte ovviamente la ISON, di cui parliamo in un articolo dedicato, vedi Sommario del n. 175 online) saranno anche così veloci, specialmente la Lovejoy, da coprire decine di gradi nel corso del loro spostamento. Questo impedisce ovviamente di fornire ai lettori delle cartine molto dettagliate per la loro ricerca (quella che vedete qui in alto è solo indicativa) e pretende che si usino le effemeridi calcolate giorno per giorno pubblicate online (cercatele al link nel riquadro in basso a destra).

EFFEMERIDI di NOVEMBRE

Disponibili ONLINE nella sezione “Cielo del mese”, nelle relative rubriche, e ai link seguenti:

Voglio innanzi tutto congratularmi con Terry Lovejoy per la scoperta della sua quarta cometa. Davvero un grande risultato, soprattutto in tempi come questi, in cui i sistemi automatizzati hanno il sopravvento sulle scoperte individuali.

La C/2013 R1 (Lovejoy), scoperta il 9 settembre scorso, è una cometa che io stesso ho avuto modo di confermare quando è stata inserita tra i NEOCP (NEO Confirmation Page: la lista di oggetti appena scoperti e in attesa di definizione degli elementi orbitali) e che in queste settimane si sta dimostrando parecchio attiva, molto più di quanto ci si potesse aspettare. A novembre, per osservarla dovremo cercarla nel cielo nella seconda parte della notte, quando attraverserà velocemente numerose costellazioni dal Cancro al Boote spostandosi più di 3° al giorno e passando dalla magnitudine +8,5 alla +6,5 […].

La seconda cometa binoculare del mese è una vecchia conoscenza; anzi, possiamo ben dire che si tratta della più vecchia conoscenza che abbiamo tra le comete periodiche, dopo la Halley. Stiamo infatti parlando della 2P/Encke, l’inossidabile oggetto che orbita attorno al Sole ogni 3,3 anni, regalandoci talvolta degli avvicinamenti alla Terra che la portano anche alla visibilità ad occhio nudo (come nel 1805 e 1829) o a magnitudini intorno alla +5 (nel 1964) e +6 (nel 1997). Quest’anno sembra che la Encke potrà arrivare nel periodo del perielio (21 novembre) fino alla mag. +5 […].

Leggi tutti i dettagli e i consigli per l’osservazione, con tutte le immagini, nella Rubrica Comete di Rolando Ligustri presente a pagina 72 di Coelum n.175.

Articolo precedenteIl Cielo del Mese – Il Cielo di Novembre
Articolo successivoGruppo Astrofili DEEP SPACE