Il Cielo di Settembre

0
Il Cielo di Settembre
L’aspetto del cielo verso l’orizzonte est nelle primissime ore dell’8 settembre, quando la Luna all’ultimo quarto raggiungerà Giove nel mezzo delle corna del Toro. La distanza angolare tra i due oggetti, inizialmente di 6°, si ridurrà fino ai 3° osservabili verso le 6:30, alle prime luci dell’alba.
La Luna all’ultimo quarto raggiungerà Giove nel mezzo delle corna del Toro.
L’aspetto del cielo verso l’orizzonte est nelle primissime ore dell’8 settembre, quando la Luna all’ultimo quarto raggiungerà Giove nel mezzo delle corna del Toro. La distanza angolare tra i due oggetti, inizialmente di 6°, si ridurrà fino ai 3° osservabili verso le 6:30, alle prime luci dell’alba.

Cigno, Aquila e Lira saranno ancora alte nel cielo di metà settembre, ma ben presto anche le più boreali costellazioni estive cominceranno a cedere il passo agli asterismi autunnali, Andromeda e Pegaso per primi. Verso ponente, basse sull’orizzonte, saranno ancora visibili le estese costellazioni della tarda primavera (Boote con la brillante Arturo, Ofiuco, Ercole e Serpente), ma in breve tempo il cielo muterà completamente aspetto: prima della mezzanotte saranno già visibili le Pleiadi sull’orizzonte nordest, mentre nella seconda parte della notte si potrà godere della presenza contemporanea di M42 in Orione e della Nebulosa Velo nel Cigno. In mezzo, solo spazi silenti e rarefatti, ma anche imponenti visioni, come quelle di M31 in Andromeda e del Doppio Ammasso nel Perseo.