Home Appuntamenti del Mese Cielo del Mese Asteroidi – Nemesis con Nysa, e Bamberga ci saluta

Asteroidi – Nemesis con Nysa, e Bamberga ci saluta

Letto 6.818 volte
0
asteroidi
In ottobre, Bamberga completerà la sua spettacolare opposizione mantenendosi ancora molto luminoso (mag. +8/+9) mentre si muoverà lungo un'elegante traiettoria che lo porterà a invertire il moto proprio sull'angolo nordovest della Balena, al confine con Pegaso. La notte tra il 4 e il 5 novembre sarà facilmente rintracciabile con un binocolo anche da un profano in quanto si troverà circa 3 primi a ovest della brillante stella ro Pegasi, di mag. +4,9.

Siete poi riusciti a seguire il volo di Bamberga?

Come sicuramente ricorderete, lo scorso 13 settembre il 14° più grande asteroide della Fascia è arrivato a brillare di una storica magnitudine +8,1 e cinque giorni dopo ha raggiunto una distanza dalla Terra di sole 0,81 UA. Bamberga, l’abbiamo ripetuto più volte negli ultimi due numeri, è un asteroide dall’orbita molto elongata che si avvicina alla Terra ad intervalli regolarissimi di 22 anni; ogni volta salutando così una nuova generazione di osservatori. E si potrebbe pensare anche a una piccola Nemesi, la presunta stella compagna del Sole, che con i suoi periodici e profondi avvicinamenti si ipotizzava un tempo potesse provocare piogge di meteoriti sul nostro pianeta…

L’altro oggetto che vi propongo di seguire in ottobre si chiama (128) Nemesis (e così adesso avrete anche capito il perché di quella penosa forzatura del confronto tra Bamberga e Nemesis, la “compagna del Sole”…), un pianetino di cui non abbiamo mai parlato prima se non per segnalare qualche sua opposizione nelle pagine degli eventi. E se non vi sembra abbastanza, ci metto anche (44) Nysa, che in ottobre farà compagnia a Nemesis durante il suo percorso nella Balena, arrivando anch’esso all’opposizione, il giorno 3.

Leggi tutti i dettagli e i consigli per l’osservazione, nell’articolo tratto dalla Rubrica Asteroidi di Talib Kadori presente a pagina 66 di Coelum n.174.

Articolo precedenteIl Cielo Sepolto – Vedere la Gru volare dalla Val D’Aosta. Possibile?
Articolo successivoPer la NASA compleanno tra pochi intimi