AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
15 Ottobre 2018
Ci sono 268 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Il Cielo di Maggio 2018

Letto 14.878 volte
Nessun commento
Commenta
A metà maggio, volgendo lo sguardo verso occidente, potremo ricevere l’ultimo saluto delle costellazioni invernali di Auriga, con la brillante Capella, dei Gemelli e del Cane Minore. La scena, verso sud, sarà invece dominata dalle costellazioni primaverili come il Leone e la Vergine, quasi prive di oggetti nebulari ma ricchissime di galassie di ogni sorta.

Aspetto del cielo per una località posta a Lat. 42° - Long. 12°E La cartina mostra l'aspetto del cielo alle ore (TMEC): 1 Mag > 00:00; 15 Mag > 23:00; 30 Mag > 22:00. Crediti: Coelum Astronomia CC-BY

EFFEMERIDI
(ott. 2017 – mar. 2018)

Luna

Sole e Pianeti

Allo zenit, verso nord, volteggerà intanto l’inconfondibile sagoma del Grande Carro e sarà possibile ammirare per intero la grande costellazione dell’Orsa Maggiore. A sudest, nei pressi dell’orizzonte, si affaccerà la testa dello Scorpione, caratterizzata dalla rossa Antares, preceduta dalla Bilancia che ospita il brillante Giove, questo mese in opposizione. Più a est cominceranno a farsi notare le grandi costellazioni estive come il Cigno, la Lira, con la bella Vega, e l’Ercole.

➜ Scopri le costellazioni del Cielo di maggio con la UAI, che questo mese ci porta in viaggio verso la Whirlpool Galaxy

IL SOLE

La nostra stella, che passerà dalla costellazione dell’Ariete a quella del Toro il giorno 14, descriverà un arco diurno sempre più ampio e la durata della notte astronomica si ridurrà quindi, ulteriormente, passando da 6,3 a meno di 5 ore; ciò significa che verso la metà del mese il Sole si manterrà di almeno 18° sotto l’orizzonte soltanto dalle 22:30 alle 3:45, periodo in cui sarà possibile dedicarsi alla fotografia e all’osservazione del cielo profondo.

Cosa offre il cielo

Venere sempre brillante al mattino ci offrirà alcune tra le più belle congiunzioni, ma il protagonista sarà Giove, ormai prossimo all’opposizione.

➜ Organizzati in anticipo con Il Cielo di Maggio su Coelum Astronomia 222

Il 9 maggio infatti si troverà alle nostre “spalle” rispetto al Sole, e quindi ben illuminato, alto nel cielo per buona parte della notte e alla minima distanza per questo periodo. Non una minima distanza “assoluta”, ma solo relativa, anzi… in questi giorni si troverà anche all’apogeo, quindi un’opposizione non tra le migliori, una cosidetta “piccola opposizione”, rispetto alla “grande opposizione” di Marte che ci aspetta il prossimo mese!

In ogni caso, Giove raggiungerà un diametro apparente sarà di 44,8″, e potremo osservarlo sorgere sempre prima nell’arco del mese, e trovarlo alto al meridiano già attorno alla mezzanotte a metà mese. Il periodo migliore per osservazioni planetarie dunque, per osservare i cambiamenti della sua maestosa atmosfera e il movimento dei suoi quattro principali satelliti.

Come sempre quando si tratta dei pianeti più distanti che variano lentamente in cielo la loro posizione rispetto a noi, non conta molto il giorno preciso dell’opposizione, ma il periodo e tutto il mese di maggio potrà essere sfruttato per le osservazioni!

9 maggio Giove in opposizione. Come osservarlo, a occhio nudo e con uno strumento, e tutti i principali eventi che riguardano le lune medicee.

➜ Astrofotografia: Riprendiamo Giove in compagnia dei suoi satelliti di Giorgia Hofer

Ricordiamo poi anche tutti i consigli pubblicati in occasione delle precedenti opposizioni di Giove.

Venere e la falce di Luna in luce cinerea. Copyright Giorgia Hofer.

La Luna continuerà a regalarci il consueto spettacolo tra pianeti e astri, mentre per quel che riguarda le falci di Luna e la sua Luce Cinerea le giornate migliori per osservarla e fotografarla saranno l’ 11 e 12 maggio, appena prima dell’alba e il 18 e 19 del mese, quando si avrà la migliore visibilità subito dopo il tramonto.

Per effemeridi, dettagli e i consigli sull’osservazione delle formazioni lunari invece:

➜ La LUNA di maggio.
Approfondimento: Guida all’osservazione della Regione Polare Nord (Parte A)

Hai compiuto un’osservazione? Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com. Inoltre, se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in PhotoCoelum!

E ancora, sempre su Coelum Astronomia n. 222

➜ Leggi la rubrica di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS

➜ Comete. Finalmente una cometa “interessante”?

➜ Supernovae. Due nuove scoperte italiane

e il Calendario di tutti gli eventi di maggio 2018, giorno per giorno


Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento