Home Il Blog di Coelum Astronomia Il Blog della Redazione Aspettando #ERN19: I pianeti gonfiabili di SPEAK SCIENCE

Aspettando #ERN19: I pianeti gonfiabili di SPEAK SCIENCE

Letto 3.594 volte
0

di Gabriele Vallarino – Frascati Scienza

Promuovere la cultura scientifica, tecnologica e umanistica: è l’ambiziosa missione di Speak scienze.  E nel 2019 molti importanti eventi, nei quali bisognava tenere gli occhi all’insù, hanno contribuito a raggiungere questo obiettivo. «Assieme al Dipartimento di Matematica e Fisica di Roma Tre, abbiamo organizzato a febbraio Occhi su Marte e a giugno Occhi sulla Luna: due  kermesse sullo spazio, ricche di laboratori, conferenze, osservazioni dirette al telescopio», racconta Livia Giacomini, astrofisica, giornalista e membro del consiglio direttivo di Speak Science.

Ma quest’anno ricorrendo l’anniversario della passeggiata più importante della storia: la camminata sulla Luna – sono, infatti, passati ben 50 anni dall’allunaggio – Speak Science ha proposto per festeggiare un progetto divulgativo molto interessante.


«Lo abbiamo battezzato ‘Pianeti gonfiabili’,  si tratta della ricostruzione di alcuni corpi celesti, lune e pianeti del Sistema Solare, su grandi palloni in PVC – spiega Giacomini – ed è stato un lavoro impegnativo che ha chiamato in causa sia qualità da scienziati che da comunicatori.

«Per prima cosa, è stata fatta un’analisi che partiva dai dati scientifici, esaminando sia le fotografie che le mappe delle missioni che hanno studiato questi corpi celesti; successivamente si è intrapreso un lavoro di semplificazione e ottimizzazione grafica, in modo da rendere i pianeti gonfiabili dei veri strumenti divulgativi di grande impatto».

Di sicuro oltre a essere coinvolgenti sono molto didattici: «Permettono di toccare con mano le enormi distanze e le dimensioni dello spazio che spesso si fa fatica ad immaginare e mettere in relazione. Inoltre, mostrano quanto lune e pianeti del Sistema Solare siano a tutti gli effetti altri mondi con montagne, canyon, letti di fiumi, calotte polari, vulcani».

I pianeti gonfiabili sono palloni giganti in PVC, alcuni superano qualche metro di diametro, e presentano una superficie stampata ad altissima risoluzione. Sono prodotti grazie alla partnership tra Speak Science e l’azienda di Forlì Space World Air, con la quale da un po’ di tempo è in corso una collaborazione per costruire degli innovativi percorsi narrativi per raccontare aspetti dello spazio che ci circonda in modo semplice, efficace e low-cost.

Il progetto divulgativo dei Pianeti Gonfiabili verrà presentato a settembre a Ginevra, al Congresso scientifico di Scienze Planetarie EPSC e probabilmente, troverà posto anche tra le installazioni e le sorprese della Notte Europea dei Ricercatori coordinata da Frascati Scienza di cui Speak Science è partner.


Articolo precedenteLa Luna incontra Giove
Articolo successivoUnione Astrofili Italiani