AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Settembre 2020
Ci sono 248 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

La Luna di Aprile 2020 e l’osservazione dal settore sudovest verso nord (I parte)

Letto 3.806 volte
Nessun commento
Commenta
La Luna di Aprile ci porta all’osservazione del settore sudovest percorrendolo verso nord, una bella congiunzione con i pianeti del mattino e il fascino delle falci di Luna.

La Superluna dell'8 aprile sul Borgo di Palidoro (RM). Una foto realizzata da Eleonora D'angelo e Giovanni Esposito ed elaborata da Giuseppe Conzo del Gruppo Astrofili Palidoro: "per dire che il nostro è un paese meraviglioso!". Anche dal balcone di casa... aggiungiamo noi! #ilcieloacasa > bit.ly/ilcieloacasa (Per i dettagli di ripresa cliccare sull'immagine).

Il mese si è aperto con la Luna che alle 12:21 del 1 aprile era in Primo Quarto perfettamente osservabile a un’altezza iniziale +66° per tutta la serata fino a notte inoltrata.  Al termine di questa fase crescente, dopo il transito in meridiano delle 01:22 a +41°, alle 04:35 dell’8 aprile il nostro satellite ha passato la fase di Plenilunio alla distanza di 354.192 km dalla Terra, che ha permesso di farla chiamare su tutti i media con l’appellativo ormai sdoganato di Superluna, e tantissime sono le immagini che ci sono arrivate.

Ve ne mostriamo un assaggio in questa pagina, ma ricordate sempre di sfogliare le pagine sulla rivista con le vostre magnifiche foto!

➜ Gallery PhotoCoelum di aprile

Passiamo quindi al giorno 15 quando alle 00:56 il nostro satellite sarà in fase di Ultimo Quarto a un’altezza di –23° sotto l’orizzonte. Chi intendesse osservare questa sempre interessante fase lunare, dovrà attendere soltanto poche ore quando, alle 03:23, sorgerà accompagnata dai pianeti Giove (a 3°30′) e Saturno (a 4°40′) seguita poi da Marte alla distanza di 12°, il tutto con lo sfondo delle stelle di Capricorno e Sagittario.

Una magnifica elaborazione di Cristian Fattinanzi, una cosiddetta "mineral moon"ottenuta dalla di fusione tra la Superluna ripresa la notte del 7 aprile e il Primo Quarto (abbondante) ripreso 5 giorni prima. "Per eseguire questa fusione, ho dovuto correggere anche la rotazione dovuta alla librazione lunare con un comando di rendering sferico 3D che avevo in una vecchia versione di Photoshop e non più presente nelle recenti versioni. Questo passaggio è stato indispensabile per sovrapporre perfettamente i crateri delle due immagini. Il risultato ottenuto permette di apprezzare il terminatore, ricco di crateri in luce radente, ma anche la parte in ombra del disco lunare, con una forte effetto tridimensionale che fa apparire la Luna con la sua reale forma sferica".

Per gli appassionati di osservazioni (notturne…) lunari, anche la fase di Ultimo Quarto può riservare notevoli soddisfazioni, con la possibilità di andare alla ricerca di un’infinita quantità di dettagli delle innumerevoli strutture superficiali e della variegata morfologia lunare, avendo a disposizione tutto il settore occidentale del nostro satellite fino all’estremo bordo ovest, al confine con l’altro emisfero.

Dalle immense distese basaltiche di Procellarum, Imbrium, Nubium e Humorum fino ai vasti altipiani ricchi di strutture crateriformi apprezzando il netto contrasto dell’albedo determinato dalla natura dei differenti materiali che ricoprono queste enormi regioni della Luna.

Continua, con maggiori dettagli, in la Luna di aprile su Coelum Astronomia 243 (digitale e gratuito)

Ad aprile osserviamo

28 e 29 aprile Dal settore sudest verso nord (Parte 1)

La principale proposta osservativa del mese in corso ci porta a visitare le strutture crateriformi partendo dall’estremo bordo lunare sud orientale, spostandoci poi progressivamente in direzione nord, osservazioni suddivise nelle due serate del 28 e 29 aprile seguendo la linea del terminatore nel suo lento avanzare sulla superficie della Luna.

Per inquadrare il settore lunare oggetto delle nostre attenzioni, basterà orientare il telescopio in prossimità della cuspide meridionale e da lì spostarsi verso est-nordest in prossimità del bordo lunare sudorientale al confine con l’altro emisfero.

➜ Leggi la guida dell’osservazione dal settore sudest verso nord (Parte 1)

Falci di Luna

Proseguono i consigli per l’osservazione delle formazioni lunari anche nella pagina dedicata alle Falci lunari di aprile sul numero 243. Si dovranno attendere i giorni prima e dopo il Novilunio del 23 aprile.

E ci raccomandiamo… osserviamo sempre dal balcone di casa!

➜ Fotografiamo le sottili Falci di Luna

Le effemeridi di Luna e Pianeti le trovi nel Cielo di Aprile 2020

Consultate sempre le passate puntate della rubrica, perché molte formazioni sono già state già trattate anche in dettaglio.


Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Aprile su Coelum Astronomia 243

Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

L’”abbonamento” è gratuito e serve solo per informare delle prossime uscite della rivista.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento