Usare la prospettiva per toccare la Luna

0
Usare la prospettiva per toccare la Luna

Miliardi di chilometri ci separano da quei puntini luminosi e osservarli è come viaggiare nel tempo. Ogni corpo celeste è posto a una distanza differente e ogni singolo fotone partito da quelle stelle è costretto a compiere un lungo viaggio prima di ritrovarsi, quasi magicamente, qui davanti a noi, per essere catturato dai nostri occhi assieme a ciò che ci circonda più da vicino.
È questa, per me, la magia della fotografia astronomica: in uno scatto istantaneo sono racchiuse migliaia di informazioni elaborate e combinate dalla fantasia, dalla sensibilità e dall’esperienza di chi le fotografa.