Una nuova flotta scientifica raggiunge Marte

Una nuova flotta scientifica raggiunge Marte

Nel luglio dello scorso anno, complice l’opposizione di Marte rispetto al Sole, abbiamo assistito alla partenza di una piccola flotta di sonde di esplorazione automatizzata dirette verso il Pianeta Rosso. Sfruttando infatti la finestra di lancio per raggiungere il pianeta, generata dalla favorevole posizione orbitale di Marte rispetto alla Terra, numerosi paesi e agenzie spaziali si sono organizzate per lanciare una sonda volta all’esplorazione dell’enigmatico pianeta. E così, un vero e proprio convoglio spaziale – anche se in realtà ogni sonda è stata ovviamente gestita in modo indipendente dalle rispettive agenzie – ha coperto in sette mesi circa i milioni di chilometri che separavano Marte dalla Terra, giungendo infine nell’orbita del pianeta nel corso del mese di febbraio.