AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a [email protected]
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
2 Dicembre 2021
Ci sono 170 utenti collegati
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Un inizio anno senza particolari novità

Nessun commento
Commenta

c2020m3-gen2021-map-smallIn gennaio, l’unica cometa al di sotto o comunque vicina alla decima magnitudine sarà la “vecchia” C/2020 M3 ATLAS. Ormai quel che doveva dare l’ha dato (non molto) e a meno di insperate performance lontane dal perielio, il suo sarà un affievolimento graduale. Di positivo c’è la sua posizione molto favorevole, dato che risulterà per tutto il mese molto alta in cielo (circumpolare per molte regioni della nostra Penisola), visibile già in prima serata nei pressi di Capella, la Alfa Aurigae, una delle stelle più luminose, che farà da ottimo punto di riferimento. A inizio mese la ATLAS dovrebbe brillare di una magnitudine vicina alla decima grandezza, ma già a fine gennaio potrebbe aver perso almeno una magnitudine.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.251 - 2021 alla pagina 133: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento