PHEMU 2014-2015

2
PHEMU 2014-2015

su Giove inizia la stagione delle mutue eclissi tra satelliti
C’è qualcuno che vuole provare ad emulare Christopher Go?

Oggi li conosciamo meglio con i nomi di Io, Europa, Ganimede e Callisto – denominazioni apparse per la prima volta nel “Mundus Jovialis” di Simon Mayer, giusto 400 anni fa [vedi su Coelum n.135 l’articolo “Simon Mayr. La storia dell’astronomo che diede il nome ai satelliti di Giove”] – ma forse pochi sanno che ogni sei anni, quando il piano equatoriale del sistema gioviano si vede dalla Terra esattamente di taglio, i quattro “medicei” tornano a essere i protagonisti di un singolare spettacolo celeste, fatto di eclissi e di reciproche occultazioni; eventi a cui è stato dato il nome collettivo di “PHEMU” (acrostico derivato dal francese Phénomènes Mutuels).

Tutto questo accadrà di nuovo quest’anno a partire dai mesi estivi, ma sarà necessario attendere che – dopo la congiunzione eliaca di luglio – l’elongazione di Giove dal Sole aumenti a sufficienza. Diciamo che da ottobre in poi (vedi la scheda a???) gli osservatori potranno divertirsi a seguire tutte le cose bizzarre che combineranno le quattro storiche lune di Giove; in visuale o in fotografia, cercando magari di ripetere l’esperienza di Christopher Go, che qualche anno fa è addirittura riuscito a fotografare l’ombra di Io su Ganimede (una sequenza delle sue immagini è visibile nell’aminazione qui di seguito).

2 Commenti