Novità da mondo dell’astronomia

0
Novità da mondo dell’astronomia

Montatura AzimutaleMontatura altazimutale Takahashi Lapides
Il fabbricante giapponese Takahashi ha inserito nel proprio vasto catalogo una interessante montatura altazimutale chiamata “Teegul Lapides Modified Altazimuth Mount”. La testa della Lapides si presenta come un alto cilindro smussato, sormontato da un tozzo cono (che contiene l’asse di altezza). La montatura offre moti frizionati e comandi micrometrici in entrambi gli assi, che agiscono a 360 gradi.

Nuovo Ethos-SX 4.7 mm 110 gradi
La Televue ha annunciato la disponibilità di un nuovo oculare della serie Ethos-SX, con una lunghezza focale da 4,7 mm, dotato di un campo apparente di 110 gradi. Come il precedente 3,7 mm SX, anche questo nuovo oculare – disegnato dal progettista ottico Paul Dellechiaie – raggiunge lo stesso campo apparente del simulatore del LEM usato per addestrare gli astronauti delle missioni Apollo, disegnato dal giovane Albert Nagler alla NASA: 110° è infatti l’estensione del campo visivo naturale della visione umana.

Celestron SkyProdigy SC6 e 102
In un recente test pubblicato su www.telescopedoctor.com avevo scritto che la piattaforma SkyProdigy (“il telescopio che si allinea da solo”) sarebbe stata ulteriomente sviluppata dalla Celestron. Previsione rivelatasi azzeccata visto che il costruttore cinese californiano – dimostrando di puntare molto sulla tecnologia di auto-allineamento StarSense – ha presentato due nuovi modelli basati su una versione superiore della montatura SkyProdigy: lo SkyProdigy 6 SC e lo SkyProdigy 102R.

NexImage5 Solar System Imager
La Celestron ha presentato anche una versione più evoluta della telecamerina planetaria NexImage. La NexImage5 è basata su un piccolo sensore CMOS “progressive scan” da 1/4 di pollice (diagonale circa 7
mm), poco più grande del vecchio modello Neximage con risoluzione VGA (640×480 pixel), ma con una risoluzione molto superiore grazie all’uso di pixel dalle minuscole dimensioni di 2.2 micrometri. La risoluzione
di questo sensore è quindi di 2592 x 1944 pixel, pari a circa 5 Mpixel.

Rifrattore TAL 150 APO
Il costruttore siberiano TAL, una ex fabbrica militare sovietica che dal 1980 produce piccoli telescopi per il mercato dell’astronomia amatoriale, ha recentemente presentato un rifrattore apocromatico da 150 mm di corta focale, il TAL-150 APO, progettato e costruito in serie a Novosibirsk, nella Russia asiatica. Le caratteristiche tecniche dettagliate non sono state dichiarate dal fabbricante, ma è certo che si tratta di un tripletto spaziato con almeno un elemento in vetro ED. Il fabbricante dichiara che l’obiettivo del TAL-150APO rispetta il criterio di apocromaticità.

Baader Vario Finder 10×60
Il cercatore è un accessorio indispensabile per ogni telescopio, ma è sempre stato poco considerato dai fabbricanti che in genere lo hanno sempre considerato come un “mirino”.