Notiziario di Astronautica

0
Notiziario di Astronautica

EndeavourMars Science Lab Curiosity

Marte, Sol 42 (18 settembre 2012). Completata la serie interminabile di test e controlli di tutte le componenti di bordo, il grande rover entra nella fase operativa della missione. Si sta dirigendo in una zona chiamata Glenelg dove le riprese orbitali hanno evidenziato la presenza di almeno tre tipi diversi di rocce.

Mars Exploration Rover

OPPORTUNITY – Mars Exploration Rover Opportunity. Marte, Sol 3076 (18 settembre 2012). Il MER Opportunity si trova sull’estremità nord di Cape York, posto al limite esterno del grande cratere Endeavour. Il suo lavoro si concentra su alcuni campioni di minerali argillosi che evidenziano segni di umidità e idratazione.

ISS – Stazione spaziale

È iniziata la Expedition 33 con gli astronauti Sunita Williams, Yurij Malenchenko e Akihiko Hoshide. Per la seconda volta il comando della ISS è passato a una donna, infatti con il rientro della Soyuz TMA-04M avvenuto il 16 settembre, si è avuto il passaggio ufficiale a Sunita Williams che lo manterrà fino al rientro.

Ultimo volo per Endeavour

Lo shuttle Endeavour è stato montato sul Boeing 747 SCA e ha raggiunto Los Angeles, in un’ultima traversata coast-to-coast, dove verrà esposto nel California Science Center. Partito il 19 settembre dalla Shuttle Landing Facility del Kennedy Space Center, è stata l’ultima occasione per vedere volare una navetta NASA, dato che dopo la consegna del Discovery a Washington, dell’Enterprise a New York, questo trasporto verso la costa ovest degli USA non vedrà repliche. infatti Atlantis, l’ultimo degli Shuttle in fase di restauro, resterà al Visitor Complex del KSC, in Florida, dove stanno approntando uno spettacolare
padiglione che ci permetterà di vederlo in una scenografia che lo rappresenterà in missione.

Budget NASA in pericolo

Il piano di tagli del governo americano colpirà quasi sicuramente anche la NASA con una riduzione di budget di oltre l’8,2% nel 2013. È una botta da 1,5 miliardi di dollari che dovranno essere tagliati da tutti i comparti dell’Agenzia Spaziale USA. Ovviamente ne risentiranno in special modo i settori di sviluppo (con ritardi per la capsula Orion e i relativi lanciatori) e le missioni di esplorazione in preparazione, rispettivamente con tagli di 300 e 400 milioni di dollari.

Voyager 1 sempre più solo

Dopo oltre 35 anni di viaggio nello Spazio, la piccola sonda partita nel 1977 sta assaggiando per prima lo spazio interstellare. Secondo gli scienziati che analizzano i dati che giungono dal Voyager 1, i rilevatori di particelle di bordo stanno evidenziando una variazione nella struttura dello spazio in cui sta giungendo la sonda, mostrando che il vento solare è stato ormai sostituito dal vento interstellare, proveniente dalle lontane esplosioni delle supernovae.

Juno, flyby con la Terra

La seconda delle previste correzioni di rotta per la sonda diretta verso Giove è stata annullata dopo che è stata rilevata una sovrapressione in un serbatoio di propellente. Partita il 5 agosto 2011, Juno dovrebbe eseguire un primo flyby con la Terra il 9 ottobre 2013 per sfruttare l’effetto fionda dato dal nostro campo gravitazionale ed essere lanciata verso Giove, con arrivo previsto per il 4 luglio 2016.