Luna – Guida all’osservazione: “Dal settore sudest verso nord” – Parte 10

0
Luna – Guida all’osservazione: “Dal settore sudest verso nord” – Parte 10
Crediti: Coelum Astronomia
fullMoon
Crediti: Coelum Astronomia

In occasione del Primo Quarto, e in una delle più spettacolari fasi lunari, la serata maggiormente indicata per proseguire l’itinerario ormai consolidato nei precedenti articoli è proprio quella del 19 febbraio, con la Luna in fase di 8 giorni e già osservabile intorno alle 18:00 con transito in meridiano alle 18:15 a un’altezza di +63° e a nostra disposizione fino alle prime ore della notte seguente quando alle 02:00 circa scenderà sotto l’orizzonte. Aggiungo che la medesima regione lunare che andremo a visitare in questo numero potrà essere osservata anche in Luna Calante nella tarda serata/nottata del 2/3 febbraio (il 2 sorge alle 23:05), mentre il 4 febbraio sorgerà poco dopo la mezzanotte.
La zona oggetto della presente proposta sarà facilmente individuata orientando il telescopio in corrispondenza delle chiare rocce anortositiche esistenti fra le vaste distese basaltiche a bassa albedo del Sinus Medii a est e del mare Tranquillitatis a ovest.

Formazioni di questo mese

Crateri Halley, Hind, Hipparchus, Pickering, Muller, Horrocks, Reaumur e la Rima omonima, Seeliger, Gylden, Oppolzer e la Rima omonima e il cratere Rhaeticus