La superficie di Venere con un telescopio amatoriale

0
La superficie di Venere con un telescopio amatoriale
La superficie di Venere con un telescopio amatoriale
La superficie di Venere con un telescopio amatoriale
La superficie di Venere con un telescopio amatoriale

“Valli, pianure, altopiani e montagne si stagliano perfettamente contrastate sul disco planetario dal diametro di oltre 50″, circondate da una fitta rete di chiaroscuri simili alle macchie di albedo di Marte, ma visibili nell’emisfero non illuminato dal Sole”.
Non stiamo parlando di un pianeta immaginario o di qualche congegno fantascientifico in grado di produrre delle osservazioni miracolose. La descrizione fatta si riferisce ad alcune immagini di Venere e della sua superficie, messa in evidenza in modo univoco con un telescopio da 23 centimetri e una normale camera CCD lo scorso mese di marzo, per la prima volta al mondo con una strumentazione amatoriale. Quest’anno vogliamo spostare il limite ancora più avanti, ma per farlo abbiamo però bisogno di una partecipazione davvero corale da parte degli amatori italiani più esperti.