Kilonovae: le fucine cosmiche di metalli pesanti

0

Le stelle di neutroni sono i resti del collasso (accompagnato dall’esplosione di supernova) del nucleo di stelle almeno dieci volte più massicce del Sole. Poichù buona parte delle stelle massicce si trovano in sistemi binari, dopo che entrambe sono esplose come supernovae restano due stelle di neutroni dotate di rapida rotazione intrinseca.

La perdita di energia di questo sistema binario tramite onde gravitazionali ne riduce l’orbita, sicchè dopo alcune decine o centinaia di milioni di anni le due stelle di neutroni si trovano a ruotare vicinissime l’una all’altra, sempre più velocemente, arrivando a compiere pi? di mille orbite al secondo. Quando entrano in contatto, l’enorme energia rilasciata durante il loro incontro violento genera un oggetto più massiccio, probabilmente un buco nero rotante. Questo fenomeno viene accompagnato da un’esplosione, in cui una frazione del materiale di cui le due stelle di neutroni erano composte viene espulsa.