Impresa di altri tempi! Che cosa significa la Cina sulla Luna

0
Impresa di altri tempi! Che cosa significa la Cina sulla Luna
Esultanza nel centro di controllo della missione Chang'e-3. Davvero ben meritata perché malgrado la complessità del progetto e delle operazioni (il lander Chang'e-3 ha raggiunto l'orbita lunare, e poi si è posato sulla superficie, liberando il rover Yutu), tutto è andato davvero alla perfezione.

Chang'e-3
Esultanza nel centro di controllo della missione Chang'e-3. Davvero ben meritata perché malgrado la complessità del progetto e delle operazioni (il lander Chang'e-3 ha raggiunto l'orbita lunare, e poi si è posato sulla superficie, liberando il rover Yutu), tutto è andato davvero alla perfezione.

La sonda Chang’e-3 è atterrata lo scorso 14 dicembre, piantando la bandiera cinese sul suolo lunare. Ora il rover Yutu (coniglio di giada) passerà i prossimi 3 mesi ad esplorare la piana del Sinus Iridum, nella regione Nord del satellite.
Sulla Luna è tempo di Cina: la rossa bandiera a cinque stelle della Repubblica Popolare infatti sventola ora sul satellite (si fa per dire ovviamente), rubando la scena a quella statunitense. Merito della sonda Chang’e-3, allunata lo scorso 14 dicembre nei pressi della piana Sinus Iridum, o Baia dell’Arcobaleno. A testimoniare l’evento, i video trasmessi dal principale network televisivo cinese, Sina, in cui si vede la sonda scattare immagini del rover “Yutu Hao” (o coniglio di giada), immortalato nei pressi della bandiera appena piantata. Dai primi commenti a caldo, la superpotenza asiatica sembra decisa a rivendicare il valore “sovranazionale” dell’impresa. «L’esplorazione dello Spazio è lo scopo dell’umanità, e non un traguardo di una certa nazione. La Cina condividerà i suoi successi nell’esplorazione lunare con il mondo intero, e userà le conoscenze acquisite a beneficio di tutti i popoli della Terra» recita infatti il comunicato rilasciato dall’agenzia di stampa governativa Xinhua.