Due supernovae per concludere il 2016 in bellezza

0
Due supernovae per concludere il 2016 in bellezza
SN2016jah - Immagine realizzata da Paolo Campaner con un riflettore da 400mm F.5,5.
SN2016jah_UGC2993
SN2016jah - Immagine realizzata da Paolo Campaner con un riflettore da 400mm F.5,5.

Il 2016 si è concluso con altre due scoperte italiane che portano il bilancio dell’anno a quota 18. Il nostro ISSP ne ha collezionate 15 e anche quest’anno riesce a salire sul podio, terminando dietro al POSS di Tim Puckett con 24 scoperte e al BOSS di Stu Parker, che ne ha realizzate 23. La prima delle due scoperte è stata messa a segno nella notte del 22 dicembre da Fabrizio Ciabattari, Emiliano Mazzoni e Giorgio Petroni dell’Osservatorio di Monte Agliale (LU). Il team ha individuato un nuovo transiente di mag. +18,2 nella piccola galassia a spirale UGC 2993 posta nella costellazione del Perseo, distante circa 280 milioni di anni luce e situata a circa 3° a sudest dalla famosa Nebulosa California. Da quando è nato l’ISSP, nel giugno del 2011, questo successo è particolarmente speciale perché rappresenta la scoperta n. 100!