AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
26 Agosto 2019
Ci sono 226 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘Hubble’

banner home Hubble Lemaitre
Letto 7.585 volte - Nessun commento
Approvata a Vienna la settimana scorsa, in chiusura dell’Assemblea generale dell’Unione astronomica internazionale, una risoluzione per rinominare la legge sull’espansione dell’universo “Hubble-Lemaître law”. Massimo Della Valle (Inaf): «Mi pare doveroso»
Home to a hypergiant
Letto 4.199 volte - Nessun commento
All’interno del giovane superammasso di stelle Westerlund 1 il telescopio spaziale scova una supergigante rossa dal raggio 1500 volte maggiore a quello del nostro Sole
i dieci esopianeti studiati da Hubble e Sptizer. Impressione artistica.
Letto 6.680 volte - Nessun commento
Hubble e Spitzer rivelano le differenze delle atmosfere di dieci esopianeti e, con lo studio comparativo più ampio di sempre, aiutano a risolvere il “mistero dell’acqua mancante”.
potw1506a-664x655
Letto 5.088 volte - Nessun commento
Emoticon cosmico per Hubble: la lente gravitazionale attorno all’ammasso di galassie SDDSS J1038+4849 trasforma l’immagine catturata dal telescopio spaziale NASA-ESA in un gigantesco Smile
GJ-1214b
Letto 5.294 volte - Nessun commento
A circa 40 anni luce dalla Terra alcuni ricercatori giapponesi stanno studiando un pianeta extrasolare denominato Gj 1214b che orbita attorno alla sua stella. L’atmosfera pare ricca di acqua, come rivelato dalle osservazioni effettuate con filtri per la luce blu.
Massive stars can wreak havoc on their surroundings, as can be seen in this new view of the Carina nebula from NASA’s Spitzer Space Telescope.
Letto 5.210 volte - Nessun commento
Lanciato il 25 agosto 2003, il telescopio orbitante della NASA ha completato il primo decennio di studio dell’Universo in raggi infrarossi. Ha studiato di tutto, dagli anelli di Saturno alle galassie più lontane. E da ottobre servirà anche a valutare possibili asteroidi da agganciare e portare vicino alla Terra.
proxima-hst
Letto 4.482 volte - Nessun commento
Gli astronomi sono convinti che attorno alla stella più vicina in assoluto a noi dopo il Sole ci siano pianeti, e per di più della taglia della Terra. Ma finora il telescopio spaziale Hubble non è riuscito a individuarli. Si riparte così alla loro ricerca cambiando però tecnica, sfruttando l’effetto della lente gravitazionale. Bisognerà però attendere fino a ottobre del 2014, quando si aprirà la prima finestra utile per questo tipo di osservazioni.
starburst-galaxy
Letto 3.249 volte - Nessun commento
Nelle galassie dove è in corso una nascita forsennata di nuove stelle, i venti da esse prodotti fanno sentire i loro effetti ben oltre i confini delle galassie, ionizzando il gas che le circonda. Con l’effetto di inibire la formazione di nuove stelle. Questi i risultati di un lavoro in corso di pubblicazione sulla rivista The Astrophysical Journal e guidato da ricercatori della Johns Hopkins University.
potw1303a
Letto 3.629 volte - Nessun commento
Un’immagine del telescopio spaziale Hubble mostra l’ammasso NGC 411. A prima vista somiglia molto ai globulari composti di stelle vecchie presenti nella nostra galassia. In realtà è un ammasso aperto nella Piccola Nube di Magellano, cui appartengono stelle più giovani del Sole.
130122112439-large
Letto 3.590 volte - Nessun commento
Con il telescopio spaziale Hubble, i ricercatori hanno osservato le galassie dell’ammasso del Regolo e la zona nota come Grande Attrattore, una grande concentrazione di massa parzialmente nascosta dalla Via Lattea la cui forza gravitazionale domina la nostra parte di Universo.
eso1252b
Letto 4.922 volte - Nessun commento
Arriva da un team di astrofisici italiani un nuovo metodo per valutare con precisione quale sia lo stato evolutivo di alcuni tra i più antichi oggetti celesti all’interno della nostra Galassia. Il lavoro viene pubblicato sull’ultimo numero di Nature.
heic1220a
Letto 3.592 volte - Nessun commento
Al centro un piccola nana bianca e intorno nastri colorati di gas caldo e luminoso: NGC 5189, la nebulosa planetaria avvistata da Hubble, sembra proprio un fiocco. I ricercatori studiano questi oggetti per conoscere il futuro del Sole.
heic1219a-1
Letto 3.591 volte - Nessun commento
Individuate in un ultra deep-field di Hubble sette galassie formatesi più di 13 miliardi di anni fa. Sei sono nuove di zecca, una era già conosciuta ma la sua distanza è stata rivista al rialzo, facendone la galassia più distante e antica mai osservata (13,9 miliardi di anni luce).
Zheng1
Letto 3.833 volte - Nessun commento
Scoperta da un team internazionale di astronomi, tra cui Massimo Meneghetti e Mario Nonino dell’INAF, una galassia la cui luce è stata prodotta quando l’universo aveva ‘solo’ 490 milioni di anni, ossia meno del quattro per cento della sua età attuale. Un record di distanza, ottenuto grazie alle riprese dei satelliti Hubble e Spitzer.
hs-2012-04-a-web_print
Letto 3.475 volte - Nessun commento
Una nuova immagine di Hubble centrata sul suo gigantesco buco nero centrale da 100 milioni di masse solari, rivela una la presenza di una popolazione stellare “ibrida”.
hubble sotto attacco
Letto 6.992 volte - Nessun commento
Accuse di plagio per le ricerche di Hubble sull’espansione dell’universo e sulla classificazione morfologica delle galassie? Dopo l’articolo che analizza le “prove” pubblicato su Coelum n. 152, leggiamo un approfondimento di Alberto Cappi e Andrea Biviano.
lemaitre_hubble
Letto 4.306 volte - Nessun commento
Si rinnovano le accuse di plagio per le sue ricerche sull’espansione dell’universo e sulla classificazione morfologica delle galassie. Si dice che nel 1931 qualcuno avrebbe pesantemente censurato un articolo del cosmologo belga Georges Lemaître per non mettere in discussione l’attribuzione a Edwin Hubble della scoperta dell’espansione dell’universo e della quantificazione di quella che oggi è [...]
PIA14122b_Vesta_20110620_720
Letto 3.706 volte - Nessun commento
Il 16 luglio la sonda Dawn della NASA, addirittura in anticipo sulle più ottimistiche attese, raggiungerà Vesta, immettendosi in un’orbita che la porterà a studiare la superficie e la composizione del grande asteroide da un’altezza che per il momento sarà di qualche centinaio di chilometri.
pheonix
Letto 3.558 volte - Nessun commento
Le fredde nebbie di Marte I risultati di uno studio effettuato sui dati raccolti dal lander Phoenix gettano luce sul fenomeno delle nebbie marziane. Dopo un tramonto dalle insolite sfumature, il cielo si vela di una nebbia ghiacciata e il suolo comincia a ricoprirsi di uno spolverio di minuscoli cristalli di ghiaccio. È lo spettacolo [...]
HST wp3 deep
Letto 5.024 volte - Nessun commento
Nell’ultimo “deep field” di Hubble, forse la galassia più distante finora scoperta. Sarebbe situata a ben 13,2 miliardi di anni luce da noi; il che significa che la luce della galassia analizzata oggi è stata prodotta quando l’Universo aveva solo 500 milioni di anni.
[archive]