AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Luglio 2020
Ci sono 217 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Articoli marcati con tag ‘ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimetre Array)’

SPHERE image of the inner disc around AB Aurigae
Letto 2.343 volte - Nessun commento
Intorno alla giovane stella AB Aurigae si trova un denso disco di polvere e gas in cui gli astronomi hanno individuato una struttura a spirale prominente con un “nodo” che segna il luogo in cui si starebbe formando un pianeta. La struttura osservata potrebbe essere la prima prova diretta della nascita di un pianeta.
ALMA image of HD101584
Letto 4.925 volte - Nessun commento
Alcuni astronomi, usando ALMA (l’Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), di cui ESO è partner, hanno individuato una particolare nube di gas prodotta dallo scontro tra due stelle. Una delle stelle divenne così grande da inghiottire l’altra che, a sua volta, si avvicinò spiraleggiando verso la compagna, facendole perdere i suoi strati esterni.
Phosphorus-bearing molecules found in a star-forming region and
Letto 5.910 volte - Nessun commento
Il fosforo, presente nel nostro DNA e nelle membrane cellulari, è un elemento essenziale per la vita così come la conosciamo. Ma il modo in cui è arrivato sulla Terra primordiale rimane un mistero. Ora gli astronomi hanno ricostruito il viaggio del fosforo dalle regioni in cui si formano le stelle fino alle comete usando la potenza combinata di ALMA e della sonda Rosetta dell’Agenzia spaziale europea. La ricerca mostra, per la prima volta, dove si formano molecole contenenti fosforo, come questo elemento viene trasportato nelle comete e come una particolare molecola potrebbe aver giocato un ruolo cruciale nell’avvio della vita sul nostro pianeta.
ezgif-6-4f859ad07023
Letto 6.744 volte - Nessun commento
Scoperte casualmente, grazie al radiotelescopio Alma in Cile, le tracce – mai viste prima – di un’enorme galassia esistita 12 miliardi e mezzo di anni fa, quando l’universo era ancora molto giovane. Finora si pensava che l’esistenza di questi “mostri” fosse solo una leggenda
A Cosmic Pretzel
Letto 4.816 volte - Nessun commento
Nell’ultima immagine di ALMA, due giovani stelle gemelle crescono in una rete contorta di gas e polvere.
glicolnitrile-e1548319264726
Letto 6.315 volte - Nessun commento
ALLA BASE DELLA VITA Attorno a una stella in formazione di taglia simile al nostro Sole, scoperta da un team internazionale di scienziati, tra cui Víctor M. Rivilla dell’Inaf, la molecola organica HOCH2CN, un precursore chiave nel processo di assemblaggio dei “mattoni” di Rna e Dna
ALMA and MUSE Detect Galactic Fountain
Letto 6.025 volte - Nessun commento
Questa volta non è una rappresentazione artistica, ma una vera immagine composita! Certo i colori sono scelti per evidenziare le caratteristiche dell’oggetto, ripreso non nel visibile ma nei raggi X di Chandra, nel multispettro di MUSE e nelle onde radio submillimetriche di ALMA. Tutto per mostrarci qualcosa di ancora mai osservato direttamente con questo dettaglio, l’intero ciclo di caduta e espulsione di materiale da un buco nero supermassiccio al centro di una lontana galassia.
Artist’s impression of a dusty starburst galaxy
Letto 8.841 volte - Nessun commento
Alcuni astronomi, usando ALMA e il VLT, hanno scoperto che sia alcune galassie “starburst” nell’Universo primordiale che una regione di formazione stellare in una galassia vicina contengono una frazione di stelle massicce molto più alta di quella che si trova in galassie più tranquille. Questa scoperta mina le teorie attuali su come si siano evolute le galassie, cambiando la nostra comprensione della storia di formazione stellare e della produzione degli elementi chimici.
ALMA Reveals Inner Web of Stellar Nursery
Letto 6.264 volte - Nessun commento
Una splendida immagine che mostra una rete di filamenti nella Nebulosa di Orione. Queste strutture appaiono di un rosso-fuoco incandescenti, di color rosso-fuoco in questo drammatico contesto, ma sono in realtà così fredde che gli astronomi per vederle devono usare telescopi come ALMA.
buco-nero-intermedio
Letto 6.242 volte - Nessun commento
Un secondo enorme buco nero nella nostra galassia? E’ quanto ipotizza un team giapponese e, se confermato, non sarebbe solo il secondo più grande, dopo Sagittarius A*, ma potrebbe anche essere il primo buco nero di massa intermedia mai individuato, un oggetto che rappresenta ancora una sorta di chimera per gli astrofisici di tutto il mondo.
ALMA detects methyl isocyanate around young Sun-like stars (arti
Letto 5.925 volte - Nessun commento
Per la prima volta identificato, grazie ad ALMA, uno degli ingredienti della vita intorno a stelle neonate, simili al Sole nelle prime fasi della loro formazione. La scoperta è di fondamentale importanza per capire come sia nata la vita nel nostro Sistema Solare.
C7tBCxEXQAA05dr
Letto 10.744 volte - Nessun commento
UNO SGUARDO NELL’OMBRA DI SAGITTARIUS A* È tutto pronto per scattare la foto del secolo. Un insieme di otto osservatori simulerà un radiotelescopio delle dimensioni della Terra allo scopo di intravedere il moto del gas incandescente che circonda il buco nero supermassiccio della Via Lattea. Quali le sfide e le attese? Ne parliamo con Heino Falcke, presidente del consiglio scientifico dell’Eht, e Ciriaco Goddi, responsabile scientifico del progetto BlackHoleCam
Artist’s impression of the remote dusty galaxy A2744_YD4
Letto 3.709 volte - Nessun commento
ALMA guarda sempre più lontano… questa volta ha rilevato una enorme massa di polvere incandescente in una galassia osservata quando l’Universo aveva solo il 4% della sua età attuale, e la galassia appena formata, diventando così la galassia più distante in cui sia stata rivelata della polvere. Ma non solo si tratta anche della più distante misura di ossigeno nell’Universo. Un risultato che fornirà nuove conoscenze sulla nascita e sulla morte esplosiva delle primissime stelle.
Elias-2-27-ALMA
Letto 3.085 volte - Nessun commento
Un nucleo brillante, un disco di materia tutt’attorno ed evidenti bracci a spirale. Sembra una galassia ma in realtà è la stella Elias 2-27, immortalata dal telescopio ALMA che per primo è riuscito a individuare questo tipo di struttura, prodotta dalle onde di densità attorno a una stella di recente formazione. Nel team che ha effettuato la scoperta anche Leonardo Testi (ESO e INAF)
Artist’s impression of the water snowline around the young sta
Letto 2.918 volte - Nessun commento
Grazie ad ALMA è stata osservata per la prima volta, all’interno di un disco protoplanetario, la “linea di neve” dell’acqua: quel confine termodinamico oltre il quale la temperatura del disco di gas e polveri che circonda una giovane stella scende abbastanza perché si formi ghiaccio
Juno
Letto 3.997 volte - Nessun commento
Una serie di immagini ad alta risoluzione realizzate con il radiotelescopio ALMA dell’ESO in Cile forniscono una visione senza precedenti della superficie di Giunone, uno degli asteroidi più grandi della fascia principale situata tra le orbite di Marte e Giove
vlcsnap-2014-11-24-17h00m45s72
Letto 4.433 volte - Un Commento
Si è svolta sabato, presso l’Arsenale di Venezia, la cerimonia per i 25 anni dell’EIE (European Industrial Enginering) Group, azienda veneta nata nel 1989, come società di Ingegneria e oggi divenuta una delle principali realtà industriali nell’ambito dell’industria astronomica
ALMA image of the protoplanetary disc around HL Tauri
Letto 3.605 volte - 2 Commenti
ALMA OSSERVA I PROTOPIANETI DI HL TAURI Queste nuove osservazioni rivelano sottostrutture all’interno del disco di polvere che non sono mai state viste prima e mostrano anche le possibili posizioni dei pianeti che si formano nelle macchie scure all’interno del sistema. «E’ un’immagine che suscita quasi emozione» è il commento di Isabella Pagano.
potw1413a
Letto 5.698 volte - Nessun commento
Grazie all’ESO Ultra HD Expedition, l’ESO è diventata la prima organizzazione scientifica a girare immagini, video, e timelapse in Ultra HD. Le prime foto sono già disponibili online
protostella
Letto 3.877 volte - Nessun commento
Utilizzando il radiotelescopio ALMA, un gruppo di ricerca guidato da ricercatori dell’istituto danese Niels Bohr ha analizzato una protostella nella Via Lattea, scoprendo che in fasi anteriori del suo sviluppo è stata circa cento volte più luminosa di quanto lo sia adesso.
[archive]