AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Luglio 2019
Ci sono 173 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Esopianeta HAT-P-44b con strumentazione amatoriale..

Letto 3.172 volte
Nessun commento
Commenta
Esopianeta HAT-P-44b con strumentazione amatoriale..

E’ davvero possibile osservare il transito di un pianeta extrasolare con il proprio telescopio amatoriale? Questo grafico dimostra che lo è.
La curva di luce nella foto( ce ne sono due poiché quella sotto è corretta da un software online, mentre quella sopra usa i dati grezzi ) è stata ottenuta da me con il mio telescopio. Si tratta del transito del pianeta Hat-p-44 b un pianeta gassoso, un po’ più grande di Giove, ma molto meno denso, orbitante intorno a una stella simile al Sole, di 13° magnitudine, a quasi 1200 anni luce di distanza. La distanza del pianeta dalla stella è però molto piccola, infatti il pianeta compie una rivoluzione completa intorno alla stella in poco più di 4 giorni. La stella si trova a metà strada tra Il Boote e la costellazione dell’Orsa Maggiore.
La curva di luce mostra come la luminosità della stella scenda per qualche ora, infatti in questo periodo il pianeta si allinea con Terra e stella e la luminosità di quest’ultima per un osservatore sulla Terra decresce di circa 2 centesimi di magnitudine. Ovvero la differenza di luminosità è nell’ordine del 2% della luminosità iniziale. La precisione raggiunta è già buona, ma è migliorabile.
Immagini da 60 sec, senza pausa tra una e l’altra, mediate poi a gruppi di tre.

Data e Ora di acquisizione
16 Aprile 2017 alle 23:00
Condizioni del Cielo
Cielo molto pulito, ma nottata ventosa, soprattutto nella prima metà delle riprese (ha leggermente influenzato la precisione) . Nella seconda metà, invece, è sorta la Luna (che ha linearmente modificato il flusso della stella)
Filtri Utilizzati
Filtro L
Focale di Acquisizone
1420 mm
Soggetti
, ,
Schema Ottico del Telescopio
Schmidt-Cassegrain
Marca del Telescopio
Celestron
Fenomeno o Evento Astronomico
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione
Luogo di Osservazione
Clicca sul marker per visualizzare la descrizione

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento