Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Febbraio 2018
Ci sono 271 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Plato – Vallis Alpes – Cassini

Letto 1.604 volte
2 Commenti
Commenta
Plato – Vallis Alpes – Cassini

La ripresa che vi mostro è stata effettuata qualche giorno prima del solstizio d’estate. Seguiranno altre due riprese per dettagli della Vallis Alpes e di Plato
Plato è una delle formazioni più cospicue e meravigliose. Il cratere ha circa un diametro di 100km, con pareti a spigoli alte circa 1km. Il fondo liscio è costituito dallo stesso materiale di quello dei mari, più scuro e costellato da piccoli crateri.
In basso troviamo Montes Teneriffe le quali segnano la parete di un grande antico anello a sud-ovest di Plato.
La Vallis Alpes spettacolare fenditura che attraversa la catena montuosa delle alpi.
Cassini presenta molte caratteristiche interessanti. L’interno, piano, è allo stesso livello della pianura esterna ed è circondato da una cinta poligonale, in parte doppia. Due grossi crateri caratterizzano l’interno, Cassini A e Cassini B.

Data e Ora di acquisizione
15 Giugno 2016 alle 21:18
Condizioni del Cielo
Cielo sereno e trasparente
Filtri Utilizzati
IR-pass
Diametro del Telescopio
250 mm (9")
Focale di Acquisizone
2000 mm
Soggetti
Schema Ottico del Telescopio
Rilettore newton
Marca del Telescopio
Skywatcher
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione
Commenta

2 Commenti a “Plato – Vallis Alpes – Cassini”

  1. Bravo Luigi, le immagini che ci proponi sono veramente belle e suggestive, guardandole mi fai venire la voglia di riprendere a fotografare la Luna (è stato il primo soggetto che ho fotografato all’inizio della mia attività di astrofotografo). Complimenti anche per le esaurienti spiegazioni dei vari dettagli.

    • luigi morrone scrive:

      Ciao Alfonso, grazie per i tuoi commenti.
      Sono sempre stato affascinato dalle enormi distanze dei corpi celesti che osserviamo. Poter riprendere dei particolari sia del cielo profondo che del nostro sistema solare è sempre una grande emozione.
      La superficie lunare è un vero parco di divertimento, riprendendo lo stesso particolare (rima, cratere, ecc) in condizioni diverse ti mostrerà sempre dettagli diversi.
      Ti auguro una buona serata.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento