AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
10 Aprile 2021
Ci sono 212 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Clavius ed il Polo Lunare sud

Letto 597 volte
Nessun commento
Commenta
Clavius ed il Polo Lunare sud

Questo mosaico di sei immagini ripreso vicino all’ultimo quarto riprende Il polo sud della Luna (in alto), con il terminatore lunare, la linea d’ombra del tramonto, che si avvicina da sinistra. Le montagne visibili lungo il lembo lunare nella parte Superiore hanno una elevazione fino a circa 6 chilometri al di sopra del terreno circostante.
Il grande cratere appena sotto il centro dell’immagine è Clavius. Prende il nome dal sacerdote gesuita Cristoforo Clavio ed è una dei crateri più grandi della Luna, con un diametro di quasi 231 chilometri, oltre che uno dei piu’ antichi, la cui formazione si stima sia avvenuta durante il periodo nettariano, circa 4 miliardi di anni fa.
Nell’Ottobre 2020 la NASA ha confermato l’esistenza di acqua molecolare nei pressi di Clavius, della quale si sta ora discutendo l’origine.
A nord di Clavius, sotto di esso nell’immagine, ci sono due grandi crateri, Longomontanus a ovest (destra) e Maginus a est (sinistra). Entrambi sono antichi crateri lunari, con le loro pareti fortemente consumate e segnate da impatti passati ed il bordo praticamente livellato con il terreno circostante. La parete di Maginus è interrotta a sud-est da Maginus C.
Ad ovest di Clavius ​​(a destra) si trova il cratere Scheiner e, proprio tra i due (a sud-ovest di Clavius, in alto a destra nell’immagine), si trova il cratere Blancanus. Mentre il bordo di Scheiner è molto usurato, in particolare nella parte settentrionale, il bordo di Blancanus è notevolmente meno eroso e ancora abbastanza ben definito.
Un altro cratere degna di nota nella regione vicina al polo sud della Luna è Moretus, in alto a sinistra di questa immagine. Il fondo di Moretus si è in parte riempito ed è relativamente pianeggiante, con al centro una formazione montuosa che si innalza per circa 2,1 chilometri. A causa della posizione vicino al lembo lunare, Moretus appare oblungo a causa della prospettiva.

Data e Ora di acquisizione
5 Novembre 2020 alle 16:00
Condizioni del Cielo
Seeing Buono
Filtri Utilizzati
Verde
Diametro del Telescopio
355 mm (13")
Focale di Acquisizone
5600 mm
Soggetti
Schema Ottico del Telescopio
Schmidt-Cassegrain
Marca del Telescopio
Celestron C14 XLT
Fenomeno o Evento Astronomico
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione
Altre Fotografie di questo Autore
Urano
Letto 783 volte
Commenti: 0
Luogo di Osservazione
Clicca sul marker per visualizzare la descrizione

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento