AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Luglio 2018
Ci sono 279 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Marte dal 10 Giugno al 1 Luglio 2018

Letto 188 volte
Un Commento
Commenta
Marte dal 10 Giugno al 1 Luglio 2018

Breve panoramica sulle immagini del pianeta Marte acquisite a partire dal 10 Giugno al 01 Luglio 2018 con Mak Rumak 255 f20 + Barlow 2x. In ogni caso appare evidente come la notte del 21 Giugno la visibilità dei dettagli superficiali di Marte fosse decisamente migliore rispetto alle precedenti e seguenti nottate in cui tutto era avvolto dalla gigantesca tempesta di sabbia, a cui vanno sommati anche i deleteri effetti di una turbolenza atmosferica sovente eccessiva.

Data e Ora di acquisizione
1 Luglio 2018 alle 01:24
Condizioni del Cielo
seeing 3-4/10
Diametro del Telescopio
255 mm (10")
Focale di Acquisizone
10000 mm
Soggetti
Schema Ottico del Telescopio
Maksutov Rumak
Marca del Telescopio
Tubo ottico Zen su Neq6 potenziata
Fenomeno o Evento Astronomico
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione
Luogo di Osservazione
Clicca sul marker per visualizzare la descrizione
Commenta

Un Commento a “Marte dal 10 Giugno al 1 Luglio 2018”

  1. E’ possibile che il 21 Giugno ci sia stata una temporanea pausa della tempesta su Marte ? penso che altrimenti non si spiegherebbe una così evidente differenza rispetto alle nottate precedenti e seguenti.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento