AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Luglio 2019
Ci sono 295 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

W4 e IC1805 – Nebulosa Cuore

Letto 1.038 volte
Nessun commento
Commenta
W4 e IC1805 – Nebulosa Cuore

Da quando osservo e ho iniziato a fare foto è stato uno dei mie "obbiettivi" principali… finalmente sono riuscito a catturarlo anche con la mia attrezzatura!
W4 ha una struttura a guscio ed è la più grande fra le tre nebulose principali del complesso; al suo centro si trova l’ammasso aperto IC 1805, designazione con cui talvolta viene indicata anche l’intera nebulosa ad esso associata. Di fatto IC 1805 costituisce la parte centrale della grande associazione Cassiopeia OB6; le stelle più brillanti dell’ammasso sono delle nane blu, 24 delle quali possiedono una massa superiore a 10 M☉, con un’età compresa fra 1 e 3 milioni di anni. Fra queste stelle blu ve ne sono 9 di classe spettrale O, racchiuse entro un raggio di circa 10 pc, mentre il raggio totale dell’ammasso aperto è di circa 18 pc. Di queste stelle di classe O, si è scoperto tramite studi sulla velocità radiale e della curva di Gauss che 6 sono stelle doppie; fra queste ve n’è una, HD 15558, che pare essere una stella tripla.
Nei pressi della nebulosa sono attivi degli episodi multipli di formazione stellare; tramite le immagini ottenute nell’H-α è stata scoperta una superbolla in espansione formata da idrogeno ionizzato dell’estensione di 1200 pc ed emergente dal piano galattico, la cui età, di circa 10-20 milioni di anni, è un’indicatrice del fatto che si sia originata a seguito dell’azione del vento stellare di una prima generazione di stelle massicce. Da questa regione emergono oltre 30 nubi molecolari e globuli dispersi nello spazio circostante, come visto sopra, la cui presenza suggerisce che una volta nella regione si trovava una nube molecolare gigante in seguito dissoltasi a causa di un primo intenso episodio di formazione stellare.
(fonte wikipedia – https://it.wikipedia.org/wiki/IC_1805)

dati di scatto:
Telescopio o obiettivo di acquisizione:TS Imaging Newton 150/600
Camera di acquisizione:Nikon D5100 full Spectrum Modded
Montatura:Sky-Watcher EQ6 SynTrek
Telescopio o obiettivio di guida:Tecnosky Sharp Guide 50v2
Camera di guida:QHYCCD5L-II-M
Software:Pleiades Astrophoto PixInsight, Adobe Photoshop, DeepSky Stacker (DSS)
Filtra:Optolong UV/IR Cut
Accessorio:Selfmade Peltier CoolingBox
Risoluzione: 4812×3120
Date: 12 Settembre 2018
Pose: Optolong UV/IR Cut: 88×300" ISO800 5C
Integrazione: 7.3 ore
Dark: ~30
Flat: ~20
Bias: ~20

Data e Ora di acquisizione
12 Settembre 2018 alle 22:00
Condizioni del Cielo
Cielo sereno, seeing buono, Scala di Bortle: Classe 4, transizione tra rurale e sobborgo.
Diametro del Telescopio
150 mm (5")
Focale di Acquisizone
600 mm
Soggetti
Schema Ottico del Telescopio
Newtoniano
Marca del Telescopio
TS imaging newton 150/600
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione
Luogo di Osservazione
Clicca sul marker per visualizzare la descrizione

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento