AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Dicembre 2019
Ci sono 298 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0,00 / 5)
Loading ... Loading ...

Parte della costellazione di Orione… rivisitata

Letto 1.587 volte
Nessun commento
Commenta
Parte della costellazione di Orione… rivisitata

Porzione della famosa costellazione di Orione ripresa con il mio piccolo telescopio rifrattore da 72mm di diametro, lo SkyWatcher Evostar 72ED.
La costellazione di Orione è facilmente individuabile nel cielo per via delle sue stelle molto brillanti. La forma ricorda una clessidra e la zona più interessante è formata dalla “cintura di Orione” ossia le tre stelle centrali poste nella “strozzatura” della clessidra e la “Spada di Orione”, un ben noto asterismo visibile in basso a destra nella foto che contiene anche la famosissima Nebulosa di Orione.
Partendo dall’alto è appena visibile la stella centrale che forma la cintura di Orione, Alnilam; procedendo in diagonale da questa verso la sinistra dell’immagine troviamo Alnitak. La regione attorno a questa stella è tra le più fotografate… e a buon ragione! Attorno a Alnitak si trovano delle bellissime nebulose come la Fiamma, chiaramente individuabile sulla sinistra della stella, la nebulosa ad emissione IC434, formata dalla zona di colore rosso che si estende verso il basso partendo sempre dalla stella Alnitak e la famosa nebulosa Testa di Cavallo, che in realtà è un complesso nebulare che oscura una parte della IC434 stagliandosi davanti ad essa e quindi diventando visibile.
In basso leggermente sulla destra troviamo la formazione della spada di Orione, un asterismo che si mostra come una colonna di piccole stelle avvolte da grandi complessi nebulari molto luminosi. Tra questi spicca la Grande Nebulosa di Orione e subito in alto la Nebulosa De Mairan e la NGC 1977, chiamata anche Nebulosa Running Man.

DATI DI SCATTO:

Telescopio o obiettivo di acquisizione:Sky-Watcher Evostar 72ED
Camera di acquisizione:Nikon D5100 full Spectrum Modded
Montatura:Sky-Watcher EQ6 SynTrek
Telescopio o obiettivio di guida:Tecnosky Sharp Guide 50v2
Camera di guida:QHYCCD5L-II-M
Riduttore di focale:PRIMALUCELAB .8x reducer/flattner
Software:BackyardNikon, Pleiades Astrophoto PixInsight, Adobe Photoshop CC Photoshop CC 2017
Filtro:Optolong UV/IR Cut
Risoluzione: 4786×6347
Date:28 Dicembre 2018
Pose primo pannello: 39×300" ISO200
Pose secondo pannello: 37×300" ISO200
Integrazione: 3,2 ore per il primo scatto e 3,08 per il secondo scatto
Dark: ~20
Flat: ~20
Bias: ~30
Scala del Cielo Scuro Bortle: 4.00
Temperatura: -2.00

Data e Ora di acquisizione
28 Dicembre 2018 alle 20:00
Condizioni del Cielo
Ottima trasparenza, seeing buono
Diametro del Telescopio
150 mm (5")
Focale di Acquisizone
600 mm
Soggetti
, ,
Schema Ottico del Telescopio
Newtoniano
Marca del Telescopio
TS imaging newton 150/600
Tipo Immagine
Dispositivo di Acquisizione

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento