×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
25 Giugno 2017
Ci sono 256 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 4.780 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Astrowatch segnala un nuovo asteroide di passaggio che, grande come uno stadio, passerà alla distanza di sicurezza di circa 8 Distanze Lunari… uno dei ben 693 NEO scoperti da NEOWISE, il programma di ricerca e sorveglianza che ha pubblicato i risultati dei suoi primi tre anni di missione.

    Nell'animazione i progressi dei primi tre anni del Near-Earth Object Wide-field Survey Explorer (NEOWISE). In grigio gli asteridi nella fascia principale, in verde i NEO e in giallo le comete. Credit: NASA/JPL-Caltech/UCLA/JHU Read more at: https://phys.org/news/2017-06-nasa-asteroid-hunting-spacecraft-discovery-machine.html#jCp

    Astrowatch segnala un nuovo asteroide di passaggio, grande come uno stadio, che passerà il 24 giugno alla distanza di sicurezza di circa 8 DL (Distanze Lunari), ovvero poco più di 3 milioni di chilometri dalla Terra.

    2010 NY65 è stato individuato il 14 luglio del 2010 dalla missione NEOWISE della NASA per mezzo del telescopio spaziale WISE (Wide-field Infrared Survey Explorer). L’asteroide ha una magnitudine assoluta di +21,5, un periodo orbitale di circa un anno e una dimensione stimata di circa 230 metri di diametro.

    L’interesse principale degli astronomi, in questo caso, nasce dal fatto che il NEO incrocia la nostra orbita, passandoci nelle vicinanze, all’incirca una volta l’anno. Lo scorso anno infatti, sempre il 24 giugno, è passato a una distanza di 10,7 DL, mentre il prossimo passerà a 7,3 DL. Per questo motivo è classificato “potenzialmente pericoloso” (PHA – Potentially Hazardous Asteroids), che come abbiamo già visto, è una categoria che comprende asteroidi con un diametro superiore ai 100 metri e un’orbita che li porta ad avvicinare la Terra sotto alle 19,5 DL.

    Ma a vigilare su queste rocce spaziali c’è, come abbiamo visto, il programma NEOWISE che, nel suo terzo anno di ricerche, ha scoperto quasi 100 nuovi oggetti, tra cui 28 NEO.

    Lanciato nel 2009, il telescopio spaziale WISE (Wide-field Infrared Survey Explorer) aveva il compito di effettuare una rassegna del cielo nell’infrarosso. Dopo aver completato la sua missione primaria e aver terminato il liquido refrigerante, nel 2011 venne messo a riposo per poi venir “riesumato” nel dicembre 2013. È così iniziata una nuova missione estesa ribattezzata NEOWISE (Near-Earth Object Wide-field Infrared Survey Explorer), rivolta alla ricerca di rocce spaziali nei pressi della Terra.

    Tutti gli oggetti scoperti o studiati da NEOWISE nel sistema solare interno, a intervalli di circa 1 anno. In grigio gli asteridi nella fascia principale, in verde i NEO e in giallo le comete. Credit: NASA - Processing: M. Di Lorenzo - Aliveuniverse.today

    In questi giorni sono stati pubblicati i risultati relativi al terzo anno di indagini e il telescopio ha scoperto 97 nuovi oggetti, tra cui 28 NEO, 64 asteroidi nella fascia principale e 5 comete.

    Complessivamente, NEOWISE ha studiato un totale di 693 NEO, di cui 114 sono nuove scoperte. La composizione in apertura è tratta da una animazione del JPL e mostra l’incremento e la distribuzione di tutti questi oggetti nel corso della missione.

    «NEOWISE non sta solo scoprendo asteroidi e comete fin’ora sconosciuti, sta anche fornendo eccellenti dati su molti altri oggetti già catalogati» ha dichiarato Amy Mainzer, principal investigator della missione. «Sta anche dimostrando di essere uno strumento impagabile per perfezionare le tecniche di scoperta e la caratterizzazione di oggetti NEO tramite un osservatorio spaziale».

    Per approfondire il tema degli asteroidi potenzialmente pericolosi, i rischi che davvero corriamo, i progetti di sorveglianza in corso e le strategie in caso di impatto, Coelum Astronomia ha dedicato uno speciale nel suo ultimo numero online, che può essere letto gratuitamente anche qui sotto. Due articoli di approfondimento, un’intervista e l’annuncio dell’Asteroid Day del 30 giugno, al quale tutti i gruppi astrofili, ma anche singoli, sono invitati a partecipare con un evento.

    Asteroidi pericolosi e Rischio da Impatto

    Coelum Astronomia 212 di giugno 2017 è online, come sempre in formato digitale e gratuito…
    Semplicemente qui sotto, lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

    L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento