Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Dicembre 2017
Ci sono 236 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 2.703 volte
    Nessun commento
    Commenta
    In arrivo le immagini dell’atmosfera di Giove riprese da Juno durante il suo terzo sorvolo operativo dell’11 dicembre.

    L'immagine è stata ripresa dalla JunoCam a bordo della sonda, una camera fotografica a colori in luce visibile progettata appositamente per catturare immagini spettacolari dei poli di Giove e delle nubi sulla superifice dell'atmosfera del pianeta. Lo scopo di queste immagini è quasi puramente estetico, con il fine di coinvolgere il pubblico durante tutto lo svolgimento della missione. JunoCam non è infatti considerata uno strumento scientifico della missione (nonostante le sue immagini potranno comunque essere utili per il team scientifico, associate ai dati raccolti dal resto della strumentazione). Credits: NASA/JPL-Caltech/SwRI/MSSS

    La sonda americana Juno ha immortalato una delle tempeste note come “perle” — violente bufere ovali e biancastre — che imperversano nell’atmosfera di Giove. Avvistate per la prima volta nel 1986, queste tempeste variano in numero da sei a nove; attualmente, ve ne sono otto nell’emisfero meridionale, e quella fotografata è la settima di una formazione chiamata “string of perls” (filo di perle).

    Le immagini sono state scattate alle 18:27 ora italiana dell’11 dicembre, mentre la sonda era impegnata nel suo terzo sorvolo operativo del gigante gassoso. Al momento dello scatto, la sonda si trovava a 24 600 chilometri dal pianeta e aveva superato il perigiovio della sua orbita da poco più di una ventina di minuti.

    Leggi anche

    Juno, il terzo “perigiove” è senza Jiram di Media INAF

    Juno è arrivata! Tutto sulla missione alla scoperta dei segreti dell’atmosfera di Giove su Coelum Astronomia di luglio/agosto 2016


    Leggi Coelum n. 206 di dicembre ora disponibile online, come sempre gratuitamente!
    Semplicemente… clicca e leggi, anche qui sotto!



    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento