AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Dicembre 2018
Ci sono 265 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 8.929 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Eccola la “cometa di Natale”, visibile a occhio nudo anche se piccina (no, non “grande quanto la Luna”, quello solo in foto) può valer la pena una gita fuori porta per cercare un cielo limpido e pulito per osservarla. Dopo così tanto tempo in astinenza di comete importanti, soprattutto per gli appassionati di astri chiomati, finalmente un po’ di soddisfazione! E tra il passaggio nei pressi delle Pleiadi e lo sciame delle Geminidi… E’ il momento di tirar fuori la vostra strumentazione!

    Il cammino della cometa fino ai primi del nuovo anno. Anche un'immagine composita che ce la mostra durante il suo percorso, tracciando eventuali modifiche di luminosità e forma, potrebbe essere un'idea di ripresa (cieli sereni permettendo).

    Si entra nel vivo! La cometa 46/P Wirtanen è ormai vicinissima alla Terra e continuerà ad avvicinarsi fino al 16 dicembre, giorno in cui toccherà la minima distanza dal nostro pianeta (meno di 12 milioni di chilometri).

    Ma già adesso, e poi sicuramente almeno per tutto dicembre, la sua luminosità sarà tale da permetterci di “sbirciarla” a occhio nudo. Sotto un ottimo cielo dolomitico, in un’osservazione del 4 dicembre, mi è parso a momenti di notarla per la prima volta senza strumenti nonostante fosse ancora piuttosto bassa in cielo. Sia chiaro, niente di appariscente, solo un fantasmino immerso tra le stelle dell’Eridano che compariva a momenti con il metodo della visione distolta, ovvero guardandolo di lato e non direttamente l’oggetto, azionando quindi la parte dell’occhio più sensibile in condizioni di scarsa illuminazione.

    La cometa, quel piccolo batuffulo verde più o meno al centro dell'immagine, a destra di Orione (cliccare per ingrandire), proprio sopra le creste del Monte Civetta, in una foto a grande campo dell'autore. Crediti: Claudio Pra.

    Passando al binocolo 20×90 la Wirtanen, si è invece mostrata evidentissima e così l’ho descritta:
    «La valuto di quinta magnitudine. Possiede un piccolo falso nucleo centrale inserito in un anellino luminoso, a sua volta circondato dal resto della chioma più tenue ma ben rilevabile. Esternamente un involucro appena percepibile aumenta ancora le sue già rilevanti dimensioni. Niente coda».

    La coda della cometa, a occhio nudo o con uno strumento, è al momento fuori vista, ma si mostra nelle immagini del 4 dicembre scorso: sulla sinistra rielaborazione della cometa 46P/Wirtanen ripresa con telescopio remoto Rifrattore Apo Petzval 106mm F5 situato presso l’Osservatorio astronomico di Siding Spring (Australia), nell’ambito della “Campagna Osservativa del Progetto PACA 46P”. Si nota ancora una debole ma lunga coda. A destra, elaborazione in negativo della medesima immagine per evidenziare la coda della Cometa 46P/Wirtanen, praticamente invisibile altrimenti. Crediti: Francesco Badalotti, www.astronomicalangrenus.it

    Anche nel piccolo binocolo 10×50 si è mostrata facilmente tanto da riuscire a osservarla senza problemi anche il giorno seguente, alta solo una decina di gradi sull’orizzonte. Due giorni dopo, il 6 dicembre, l’ho rivista non particolarmente cambiata, anche se l’interno della chioma mi è sembrato più luminoso.

    Una composizione di Rolando Ligustri, con la cometa ripresa sempre il 4 dicembre, a cui viene affiancata la dimensione della Luna, per mostrare quanto si estenda, in questo tipo di riprese, la chioma della cometa. Non significa però che a occhio nudo si veda "grande come la Luna", come certi titoli inducono a pensare! Ci scrive: "se ancora non riusciamo ad apprezzare a pieno la cometa, è perchè è ancora bassa, perchè abbiamo velature e IL, sulla foto fatta in remoto con cielo scurissimo e cometa a 70 gradi sull'orizzonte, ho misurato una chioma (fino alle parti più esterne, 75') per cui il rapporto con la luna piena è come da immagine che allego". Crediti: Rolando Ligustri

    Parlavamo qualche riga fa della coda, la parte che rende spettacolari questi oggetti. La Wirtanen al momento ne ha una quasi invisibile, già piuttosto difficile da evidenziare nelle riprese dei più bravi astrofotografi. Nelle immagini la chioma diventa però enorme. Ma tutto è in evoluzione e occorre quindi tenerla costantemente d’occhio.

    Risulterà evidente di sera in sera la sua grande corsa sulla volta celeste che è rilevabile anche solo osservandola per un’oretta. Ma anche i suoi cambiamenti di aspetto e di dimensioni, sperando nella comparsa di una bella coda. Senza contare eventuali outburst chiaramente non prevedibili ma sempre possibili, che la trasformerebbero in qualcosa di indimenticabile.

    Senza però fare voli di fantasia siamo assolutamente certi che il 16 dicembre, giorno del massimo avvicinamento al nostro pianeta e della presumibile massima luminosità raggiunta, per una coincidenza fortunata sarà anche molto vicina alle Pleiadi. La luminosa Wirtanen insieme alle Sette Sorelle, qualcosa di imperdibile.

    E non solo… ci troveremo anche nei giorni migliori per l’osservazione delle Geminidi! Le stelle cadenti invernali. Il 14 e il 15 infatti sono le notti consigliate per l’osservazione, ma non è raro vederne anche nei giorni precedenti e successivi.

    Il 23 dicembre passerà invece a meno di un grado da Capella, la stella Alfa dell’Auriga.

    Per maggiori dettagli ➜ Wirtaten, non deluderci!

    Il Cielo di Dicembre

    La grande altezza in cielo, l’ora comoda di osservazione, una cometa luminosa come da tempo non vedevamo, cosa volere di più. Tutti sotto le stelle quindi, per salutare questa viaggiatrice celeste protagonista fin qui di tanti passaggi anonimi, ma che quest’anno se ne concede uno diverso, da protagonista.

    Un'altra immagine a grande campo dell'autore, dove la cometa appare sopra le velature del cielo, sulla destra dell'immagine (cliccare per ingrandire). Crediti: Claudio Pra.

    Per riprenderla al meglio nel paesaggio, trovate i consigli di Giorgia Hofer sul nuovo Coelum astronomia ora online (come sempre in formato digitale gratuito):

    Fotografiamo la cometa di Natale, la 46P/ Wirtanen

    Ultima immagine dell'autore, qui la cometa è al centro dell'immagine, circondata dal profilo delle Dolomiti e dagli alberi. Non vi resta che sbizzarririvi con i consigli di Giorgia Hofer al link qui sopra e il paesaggio della vostra terra. Buone osservazioni! Crediti: Claudio Pra.

    Le effemeridi di Luna e pianeti le trovi nel Cielo di Dicembre 2018

    ➜ Per uno spunto in più controlla le indicazioni di Giuseppe Petricca sui principali passaggi della ISS

    Ali di cometa danzano nel vento solare i segreti della coda della C/ 2006 P1 McNaught

    ➜ La LUNA di dicembre.
    Approfondimento: Guida all’osservazione della Regione tra i crateri Rocca e Vieta

    Hai compiuto un’osservazione? Condividi le tue impressioni, mandaci i tuoi report osservativi o un breve commento sui fenomeni osservati: puoi scriverci a segreteria@coelum.com.
    E se hai scattato qualche fotografia agli eventi segnalati, carica le tue foto in
    PhotoCoelum!

    Tutti consigli per l’osservazione del Cielo di Dicembre su Coelum Astronomia 228

    Leggilo subito qui sotto online, è gratuito!

    Semplicemente lascia la tua mail (o clicca sulla X) e leggi!

    L’indirizzo email verrà utilizzato solo per informare delle prossime uscite della rivista.

    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento