AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Luglio 2018
Ci sono 212 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 3.563 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Dalle prime osservazioni radar effettuate con il radiotelescopio di Goldstone si scopre che l’asteroide 1998 QE2 non è solo: ha un piccolo satellite di circa 600 metri di diametro a fargli compagnia.

    Prime immagini radar di 1998 QE2. Il puntino bianco sulla destra è una minuscola luna che orbita attorno all’asteroide. (NASA/JPL-Caltech/GSSR)

    Per seguire l’asteroide nel suo passaggio ravvicinato QUI le effemeridi minuto per minuto!

    Finora  l’asteroide 1998 QE2 era stato visto solo come un puntino luminoso, pronto ad arrivare nel suo peregrinare a un punto di massimo avvicinamento a circa sei milioni di chilometri dalla Terra, per un rendez-vous che non si ripeterà prima di un paio di secoli. Ma una sequenza di immagini radar, ottenute il 29 maggio scorso da scienziati NASA utilizzando l’antenna Deep Space Network da 70 metri collocata a Goldstone, in California, svela ora qualche dettaglio in più sulla sua natura.

    Le immagini hanno rivelato che 1998 QE2 è un asteroide doppio (o binario), con un corpo più piccolo che ruota come una luna attorno al principale. È una sorpresa, ma non troppo: gli scienziati hanno calcolato che, nel complesso dell’intera popolazione dei corpi celesti che orbitano in prossimità della Terra (NEO, Near Earth Object), approssimativamente un 16 per cento degli asteroidi con dimensioni superiori a 200 metri di diametro siano in realtà sistemi doppi o anche tripli.

    I dati ottenuti indicano che il corpo principale misura circa 2,7 chilometri di diametro, come già osservato in precedenza, e ha un periodo di rotazione di meno di quattro ore. Le immagini della superficie di 1998 QE2 mostrano anche zone decisamente più scure, che suggeriscono agli scienziati la presenza di vaste concavità. Per quanto riguarda la “luna”, il piccolo asteroide satellite, si stima che le sue dimensioni siano attorno ai 600 metri.

    Un’analisi più dettagliata potrà essere fatta nei prossimi giorni. La risoluzione di queste prime immagini è di circa 75 metri per pixel, ma gli scienziati si aspettano di poterla incrementare mano a mano che arriveranno altri dati. Fino al 9 giugno, infatti, l’antenna di Goldstone assieme a quella dell’Osservatorio di Arecibo, in Portorico, osserveranno in maniera estensiva l’asteroide 1998 QE2. I due radiotelescopi, utilizzati in questo caso in modalità radar, hanno caratteristiche complementari che permetteranno agli astronomi di raccogliere quante più informazioni possibile sull’asteroide durante la sua breve visita nei paraggi della Terra.

    Guarda il video NASA:



    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento