AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
22 Ottobre 2019
Ci sono 233 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Iscrivi alla Newsletter di Coelum Astronomia
  • Commenti Recenti

  • Parole dal Sito

  • Seguici anche su Facebook!

  • Active Members

    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
    Avatar membro
     
  • Online Users

    Al momento non ci sono utenti online
  • Letto 6.017 volte
    Nessun commento
    Commenta
    Tycho Brahe, nato il 14 dicembre 1546 a Knutstorp, nel Regno di Danimarca riposa con la moglie Kristina nella Cattedrale di Tyn, sulla Piazza della Città Vecchia a Praga

    L'archelogo Jens Vellev davanti la lastra tombale di Tycho Brahe (photo: CTK)

    E’ iniziata lo scorso 15 novembre, la riesumazione deille spoglie di Tycho Brahe (1546-1601) per cercare di chiarire a distanza di 410 anni le circostanze, apparentemente misteriose, della sua morte. Non è la prima volta infatti che la tomba dell’astronomo danese viene aperta (leggi l’articolo pubblicato a questo proposito su Coelum n. 75) e le precedenti indagini avevano insinuato il dubbio di una morte per avvelenamento da mercurio.

    La riesumazione di Brahe ha destato molta curiosità, come si può vedere dalla piccola folla radunatasi lo scorso 15 novembre davanti la sua tomba (Photo: Barbora Kmentová)

    L’analisi attuale dovrà chiarire non solo come Brahe sia morto ma anche come sia vissuto, ha spiegato l’archeologo Jens Vellev dell’Universita’ di Aarhus.

    .Anche se i resti dell’astronomo e di sua moglie torneranno nella loro tomba entro pochi giorni, ci vorranno invece parecchi mesi per conoscere i risultati dell’indagine e chiudere finalmente la querelle su cui tanto si è scritto.

    Scrivi un Commento

    Devi aver fatto il login per inviare un commento