AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
21 Luglio 2018
Ci sono 177 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Risultati della ricerca

parallasse 2
Letto 245 volte - Nessun commento
L’eclissi totale di Luna del 27 luglio ci offrirà per più di un’ora e quaranta minuti l’opportunità di assistere a un spettacolo straodinario, di fare osservazioni al telescopio, riprese fotografiche di paesaggio e ad alta risoluzione, ma anche di fare qualche esperimento e attività didattica. Ad esempio partecipare a un progetto fornendo immagini che serviranno a studenti e appassionati di calcolare la longitudine geografica da cui è stata effettuata un’immagine studiando l’effetto di parallasse su più immagini.
Letto 16 volte - Nessun commento
La verde chioma della cometa C/2016 M1 Panstarrs con l’ammasso aperto NGC 6067 nella costellazione del Regolo, visibile dai cieli australiani. Ripresa del 18 Luglio 2018 alle 11h30′ IT in collegamento da Cremona con un telescopio a controllo remoto situato presso l’Osservatorio Astronomico di Siding Spring (Australia). Acquisizione effettuata col completo controllo di tutte le [...]
pia21923b-16
Letto 804 volte - Nessun commento
Sei immagini all’infrarosso tolgono a Titano la coltre spessa e coprente della sua atmosfera, che lo nasconde alle osservazioni nel visibile. Una mappatura completa della sua superficie nitidia come mai prima grazie allo strumento Visual and Infrared Mapping Spectrometer (VIMS) a bordo della sonda Cassini.
CorradoLamberti_2018
Letto 402 volte - Nessun commento
Conferenza di Corrado Lamberti
Letto 68 volte - Nessun commento
Osservatorio Astronomico Provinciale di Montarrenti, SS. 73 Ponente, Sovicille (SI).
Letto 42 volte - Nessun commento
Immagine della cometa C/2017 S3 nella costellazione della Giraffa ripresa da un cielo suburbano. Mag. stimata +7,5 / +8,0 velocita’ 3,03"/min Campionamento 3,63"/pixel FOV 39,4′x29,5′ Unfiltered, Exposure stacked 40x15s con CCD mono Atik Titan on EQ5 unguided
Letto 25 volte - Nessun commento
Mosaico di 12 immagini ricavati da altrettanti filmati in hd ripresi con Pentax K5 (reflex) abbinata a Mak 90 e barlow 4x
Letto 15 volte - Nessun commento
ripresa con due tipi di camere, una Canon 60CdS per il colore (1 ora di posa totale a 800 iso) ed un CCD QSI583 per l’Halfa (90 minuti totali di posa), obbiettivo Samyang 135 mm aperto a F3
Letto 38 volte - Nessun commento
MARTE la notte del 18 Luglio 2018 con telescopio Maksutov Rumak 255mm f20 + Barlow 2x (f40, focale 10.000mm) + camera Zwo Asi 224mc con filtro IRCut in modalità "Raw16 file.SER" oppure con filtro IR Pass 685nm in modalità "Mono" e "RGB".
eso1824a (1)
Letto 977 volte - Nessun commento
Una vista più acuta del telscopio spaziale Hubble. E’ quella che ha guadagnato il VLT grazie allo strumento MUSE con un rivoluzionario modulo di ottica adattiva. Correggendo gli effetti della turbolenza atmosferica a diverse altitudini ci permette di ottenere immagini dettagliatissime degli oggetti del profondo cielo. E tra gli scatti di prova ecco a voi… Nettuno!
planck-all-maps
Letto 1.597 volte - Nessun commento
Spettacolari conferme e un nuovo enigma. I risultati definitivi della missione Esa ratificano, con una precisione senza precedenti, la validità del modello standard della cosmologia. Con un’importante eccezione: l’esatto valore della costante di Hubble. È attorno a quel numero che osservazioni e modelli dovranno ora cimentarsi, ed è lì che potrebbe annidarsi la necessità di una nuova fisica
Letto 100 volte - Nessun commento
Marte in prossimità dell’opposizione. La tempesta di sabbia ha occultato il pianeta per diverse settimane ma adesso comincia a vedersi qualcosa. In quest’immagine sono visibili alcuni mari e le regioni vulcaniche.
Letto 41 volte - Nessun commento
Condizioni di seeing abbastanza buone. Il diametro apparente è leggermente aumentato (circa 8") e la fase sta diminuendo. Visibile qualche dettaglio sulla sua superficie. Agerola-Costiera Amalfitana
Letto 29 volte - Nessun commento
E così sia…per ora. Purtroppo il meteo inclemente mi ha temporaneamente impedito di aggiungere alla foto i dati dell’idrogeno e lo Scorpione ormai sta volgendo verso il suo annuale declino. Ma il prossimo anno avrà di nuovo il mio "occhio" incollato su di lui. E’ solo un arrivederci non un addio. Regione di Antares ripresa [...]
Letto 85 volte - Nessun commento
Passa l’estate con l’Accademia delle Stelle!
Letto 68 volte - Nessun commento
ASTROINIZIATIVE UAI Unione Astrofili Italiani – www.uai.it
pia21924-16
Letto 1.844 volte - Nessun commento
La missione Dawn (in inglese alba) si appresta a concludere anche il secondo prolungamento di missione, effettuando sorvoli mai così ravvicinati alla superficie del pianeta nano Cerere, dandoci visioni sempre più chiare della sua principale caratteristica: i bright spot. Quelle enigmatiche macchie bianche delle quali gli studiosi cominciano a svelare la probabile natura.
Letto 52 volte - Nessun commento
Come ogni anno la Terra ha raggiunto il punto più vicino ( Perielio ) e più lontano ( Afelio ) dal Sole. Nel 2018 è stato il 3 gennaio ed il 7 luglio evidenziando in fotografia la diversa dimensione angolare del Sole visto da terra, solo 5 milioni di km di differenza ma apprezzabili. Coronado [...]
Letto 23 volte - Nessun commento
sh2-101 nota come nebulosa tulipano che si trova nella costellazione del cigno. E’ stata ripresa con una Canon 1100d modificata baader a fuoco dello skywatcher 80ed su una montatura skywatcher neq6 pro. Sono 5 pose da 600s a ISO 1600 acquisiti con il software APT TOOL, sommati con Deepsky stacker ed elaborata con Ps CC.
pia22601-16
Letto 2.164 volte - Nessun commento
lo strumento JRAM a bordo della sonda Juno ha evidenziato un nuovo vulcano su Io, la superattiva luna di Giove. Più uno al conteggio dei tanti vulcani disseminati sulla superficie di questo mondo.