AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
26 Febbraio 2021
Ci sono 336 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Editoriale – Coelum n.252 – 2021

Nessun commento
Commenta

Come saprete, cari Lettori – se ci seguite assiduamente – tra queste pagine abbiamo spesso ospitato articoli a tema cosmologico. La cosmologia è per certi versi l’espressione razionale e scientifica di quel desiderio intimo dell’essere umano di comprendere lo schema generale delle cose, di riuscire a sapere come ha avuto inizio tutto, il nostro universo e tutte le meraviglie che vi possiamo trovare al suo interno, e di comprendere, infine, quale sia il destino di tutto ciò che abbiamo imparato a chiamare casa. La cosmologia è però una grande sfida per l’intelletto, una sfida che ci porta e ci spinge a compiere pensieri più grandi di noi che, nonostante il nostro raggio di vista sicuramente limitato – caratteristica di chi abita in un piccolo sistema planetario situato in un angolino di una galassia come milioni di altre – desideriamo indagare e studiare un insieme letteralmente universale e immenso, dove non sempre le teorie possono essere messe alla prova, e si deve lavorare più sugli effetti che sulle cause.
Lo avrete intuito, ormai, il tema principale del numero di questo mese è proprio la cosmologia e, in particolare, ci siamo rivolti, con il supporto di Franco Foresta Martin e Azzurra Giordani dell’Unione Astrofili Italiani, al cosmologo sperimentale Paolo de Bernardis, che si occupa da tempo di ricerche all’avanguardia in tema cosmologico, andando ad esplorare l’universo tornando indietro nel tempo fino a quel momento iniziale, infinitesimale e contemporaneamente immenso, da cui tutto ha avuto origine e che conosciamo come Big Bang. Nell’intervista, de Bernardis ci guida indietro nel tempo e nello spazio fino alle “sorgenti” del Big Bang, ripercorrendo alcuni dei passi fondamentali che hanno portato all’attuale visione del cosmo, non senza anticipare ciò che ci attende nella ricerca del prossimo futuro.

Ma non finisce qui e in questo numero della rivista andiamo a rievocare le gesta di quegli intrepidi astronauti impegnati nell’ambizioso Programma Apollo volto all’esplorazione della Luna. A cavallo della fine di gennaio e dei primi giorni di febbraio di 50 anni fa – era il 1971 – tre uomini partirono nuovamente alla conquista della Luna a bordo di Apollo 14, la missione che ha segnato il riscatto del programma spaziale americano dopo la tragedia sfiorata di Apollo 13. In gioco c’era moltissimo: Luigi Morielli ci parla della missione, di come si sono svolti i fatti, senza tralasciare alcune interessanti curiosità e retroscena.

In tema di anniversari e ricorrenze, andiamo a riscoprire il progetto della Stazione Spaziale Internazionale, a oltre 20 anni dall’inizio della sua costruzione, rievocando gli ormai lontani passaggi legati alla Guerra Fredda e al progetto della Stazione Spaziale Freedom della NASA che è poi sfociato nel progetto che conosciamo oggi, che vede numerose nazioni della Terra, alcune delle quali un tempo nemiche, collaborare con un fine pacifico, per il bene della ricerca scientifica e dell’umanità. Ma quale futuro attende la ISS? Scopriamolo con la guida di Rossella Spiga.

Come sempre c’è molto altro, dalle news alla guida per l’osservazione del cielo, all’astrofotografia: non perdetevi i consigli di Giorgia Hofer per riconoscere i “volti della Luna”, il racconto di Paolo Colona che si è cimentato nella ripresa astrofotografica di Sirio B e le meravigliose astrofotografie di PhotoCoelum, questo mese con una gallery speciale dedicata alla recente Grande Congiunzione tra Giove e Saturno.
Vi lascio scoprire il tutto e vi auguro buona lettura.

Editoriale pubblicato su Coelum n.252 - 2021.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento