AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
18 Marzo 2019
Ci sono 165 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Editoriale – Coelum n.229 – 2019

Nessun commento
Commenta

Siamo ormai agli sgoccioli del 2018, cari Lettori, e in questo clima di festa che stiamo vivendo virtualmente tutti insieme, anche attraverso le pagine che state leggendo, la mente inevitabilmente – come ogni anno del resto – da un lato tende a ripercorrere quanto abbiamo vissuto nell’anno che si sta chiudendo e dall’altro pregusta le novità che il nuovo anno ci porterà. Tempo di bilanci, di considerazioni o, più semplicemente, di piacevole rimembranza. Anche per noi in Redazione, questo periodo ci ha portato a riflettere e ricordare quanto è trascorso e il risultato di tutto questo rimuginare lo potrete trovare negli speciali di questo numero di Coelum Astronomia.
Si parte con una bella e agile panoramica delle principali scoperte scientifiche e degli eventi più importanti o emozionanti del 2018: pagina dopo pagina, mese dopo mese, si riesce a guadagnare una visione complessiva e panoramica degli indubbi passi avanti che quest’anno sono stati fatti nel campo della ricerca scientifica, dell’astronautica ma anche del semplice piacere dato dall’osservazione del cielo, con i suoi straordinari fenomeni alla portata degli appassionati come noi (che emozione vedere Marte in opposizione assieme alla Luna eclissata).
Ma siccome non ci basta guardare indietro, nel secondo speciale affrontiamo di petto il nuovo anno: cosa ci porterà il 2019? Non abbiamo – ahinoi – una sfera di cristallo in grado di predire il futuro ma ci siamo sforzati comunque di raccogliere le informazioni a disposizione (e in questo caso – è proprio il caso di dirlo – il cielo ci viene incontro). Potrete trovare quindi una coppia di articoli in cui vengono presentati i principali fenomeni celesti del nuovo anno e le missioni spaziali in partenza nel corso del 2019. Non voglio svelare troppo, ma ci aspettano delle belle eclissi di Luna e, davvero speciale, un nuovo transito di Mercurio sul Sole! Tra le missioni spaziali, poi, noterete anche voi – nell’anno del cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna – che il nostro satellite naturale risulta il bersaglio principale, anche per missioni condotte da privati, che promettono di regalarci uno spettacolo davvero eccezionale. Luna… stiamo tornando!

Non ci resta che aspettare e, come sempre negli ultimi tempi, contiamo in un anno ricco di interessanti novità ed emozioni. Di sicuro, molto emozionante e avvincente sarà il primo appuntamento del 2019: non dimentichiamo infatti che l’anno inizia subito con i fuochi d’artificio. Non sto parlando di quelli che spesso selvaggiamente illuminano la notte dell’ultimo dell’anno, ma quelli della New Horizons che, per la prima volta nella storia, sorvolerà da vicino un oggetto della Fascia di Kuiper, il remoto KBO soprannominato Ultima Thule. Potrete trovare i dettagli per seguire la vicenda nell’articolo a pagina XXX.

Altre emozioni arrivano dai report osservativi di questo numero: il primo è di Andrea Boldrini, condotto sotto lo strepitoso cielo della Namibia. Sicuramente il cielo lì è qualcosa che possiamo solo sognare nel nostro Paese, ma probabilmente anche l’uso del gigantesco Binodobson da 24” ha fatto il suo… Claudio Pra invece ci racconta delle sue osservazioni della cometa 46P/Wirtanen, la Cometa di Natale che in questo periodo solca i nostri cieli: non potevamo mancare di includere alcune tra le foto più belle che abbiamo ricevuto. Ma continuate a osservare la cometa (nella rubrica comete trovate i dettagli) e a inviarci le vostre immagini!

C’è molto altro da scoprire in questo ricco numero che apre il 2019: le rubriche fotografiche e di osservazione (bellissime le Iadi, descritte con dovizia di dettaglio da Stefano Schirinzi) ma vi lascio scoprire il resto da soli.

Desidero infine porgere a tutti voi, anche a nome dell’intera Redazione, i miei migliori auguri per delle feste serene e un felice anno nuovo.

Editoriale pubblicato su Coelum n.229 - 2019.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento