×
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
27 Giugno 2017
Ci sono 289 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Editoriale – Coelum n.204 – 2016

Nessun commento
Commenta

Cari Lettori,
eccoci insieme per un nuovo appuntamento con Coelum e l’Astronomia!
Settembre è quel periodo dell’anno in cui tutto, pian piano, riparte dopo la pausa estiva e la macchina del lavoro si rimette in moto, in un crescendo che dai primi giorni del mese arriva ben presto al suo massimo. Ebbene, quest’anno, almeno per noi della Redazione, si è partiti da subito con il piede sull’acceleratore! Settembre si è dimostrato fin dal principio molto ricco di interessanti avvenimenti e scoperte.
C’è stato giusto il tempo di rilassarsi un momento ad agosto che subito l’interesse è stato catturato da quella che potrebbe essere una delle più grandi scoperte del periodo: l’individuazione di Proxima b, un pianeta extrasolare, probabilmente di tipo roccioso, simile alla Terra e situato praticamente dietro l’angolo (in termini astronomici, si intende), nel sistema stellare di Alfa Centauri! Si tratta davvero di una scoperta epocale? Ma soprattutto perché, dopo la scoperta di ormai migliaia di pianeti extrasolari, questo piccolo pianeta è così importante? Lo abbiamo chiesto a numerosi esperti del settore. Di sicuro, il nuovo pianeta fa sognare, ma non anticipo niente e vi lascio alla lettura dell’approfondimento di Marco Malaspina e dei numerosi commenti e interviste che abbiamo raccolto.

Come se non bastasse la scoperta di un pianeta “cugino” della Terra, nello stesso periodo è circolata la voce della rilevazione di un segnale radio candidato a essere nientemeno che il tanto atteso segnale di una civiltà extraterrestre intelligente! La cosa lì per lì, sebbene fosse stata recepita con tutta la dovuta cautela, era risultata davvero entusiasmante e capace di rubare la scena alla notizia di cui ho parlato poco sopra. Anche in questo caso, proponiamo un approfondimento sulla vicenda con il commento di Seth Shostak, astronomo presso il prestigioso SETI Institute.

Settembre è anche il mese che segna la fine della Missione Rosetta, una missione storica per molteplici ragioni, che ha saputo segnare davvero tantissimi primati e tagliare numerosi traguardi. E proprio a Rosetta è dedicato lo speciale di questo nuovo numero di Coelum Astronomia: vi proponiamo un approfondito riepilogo di tutte le scoperte scientifiche che questa missione ha portato, curato da Pietro Capuozzo, ricordando sempre il grande e prezioso apporto che la nostra nazione ha dato, attraverso le parole di chi ha vissuto da vicino la missione, tra cui Cesare Barbieri, Alessandra Rotundi, Fabrizio Capaccioni e Andrea Accomazzo, Flight Director di Rosetta presso l’ESA. Con la dottoressa Kathrin Altwegg, PI dello strumento Rosina, capiamo invece meglio cosa si intende quando si dice che Rosetta ha scoperto i “mattoni della vita”.
Introduce il tutto l’articolo curato da Rossella Spiga e Cesare Barbieri che ripercorre la storia dell’esplorazione cometaria ricordando la grande missione ESA Giotto, lanciata a metà degli anni ‘80 del secolo scorso verso la famosa cometa di Halley. Restando in tema di comete, con l’aiuto di Giuseppe Conzo capiamo come elaborare a colori le immagini che la sonda Rosetta ci ha costantemente regalato.

Tante sono le sorprese e i colpi di scena che questo settembre ci ha regalato e che noi abbiamo desiderato condensare e presentare in questo numero della rivista.
Ovviamente non possono mancare tutti gli aggiornamenti e gli approfondimenti per l’osservazione nel Cielo del Mese, che questo mese si arricchisce di una nuova rubrica dedicata all’osservazione della Luna, curata da Francesco Badalotti e di nuovi contributi curati dagli amici dell’Unione Astrofili Italiani.

Ma non finisce qui! Tante sono le news, le novità dal mercato, gli approfondimenti di astrofotografia e altro ancora che vi lascio scoprire in questo nuovo numero di Coelum Astronomia!
Buona lettura!

Editoriale pubblicato su Coelum n.204 - 2016.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento