Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
17 Agosto 2017
Ci sono 211 utenti collegati
Atik Cameras
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Editoriale – Coelum n.201 – 2016

Nessun commento
Commenta

Cari lettori,
benritrovati all’appuntamento mensile con Coelum Astronomia. Dopo i festeggiamenti per il duecentesimo numero pubblicato, accolto con grande entusiasmo e calore da tutti voi, eccoci con un nuovo numero che costituisce il primo passo verso un nuovo traguardo!
Ed è con tante novità che iniziamo questa terza centina di numeri. Si perché, come potrete vedere leggendo il numero, sono ben quattro le nuove rubriche che vengono inaugurate in questa uscita! Procedendo in ordine, potrete trovare un ottimo Report sulla missione Cassini in orbita attorno a Saturno, curato da Pietro Capuozzo. L’idea del report nasce dall’esigenza di fare un quadro complessivo ma approfondito sulle ultime scoperte scientifiche effettuate dalle missioni di esplorazione spaziale, per fugare il timore di essersi persi qualcosa d’importante negli ultimi mesi.
La seconda nuova rubrica è curata da Giorgia Hofer: non c’è bisogno di grandi presentazioni perché le sue fantastiche fotografie sono ben note ai nostri lettori! La nuova rubrica è lo spazio ideale per Giorgia per guidarci nella presentazione delle sue fotografie comprendendo quale sia il percorso creativo che l’autrice ha seguito per la realizzazione. Si parlerà quindi di tecnica e soprattutto non mancheranno i suggerimenti e i consigli per la composizione di una buona immagine. Un ottimo e interessante ausilio per chi si interessa di astrofotografia.
La terza novità è pensata per chi voglia compiere i primi passi alla scoperta delle meraviglie del cielo. Ogni mese sarà data una completa panoramica su quanto offre la volta stellata agli osservatori, ad occhio nudo, al binocolo o al telescopio. Questa rubrica porta con sè anche una nuova collaborazione stretta tra Coelum Astronomia e l’Unione Astrofili Italiani (UAI), che ogni mese curerà la rubrica. Come ho avuto modo di sottolineare in altre occasioni, penso che creare collaborazioni vada a tutto vantaggio del lettore e dell’astrofilo: unire le forze consente di favorire la divulgazione scientifica di qualità, raggiungendo risultati migliori e di qualità superiore, per fornire così un servizio ancora più ampio all’appassionato. Un caloroso benvenuto quindi a questa nuova collaborazione e alla UAI sulle pagine di Coelum!
L’ultima novità, ma non certo per importanza, è una bella rubrica dedicata all’esplorazione del cosmo: Stefano Schirinzi, partendo da una costellazione scelta tra quelle del periodo, fa un completo excursus dalla storia della costellazione al mito che si cela nell’immagine che la rappresenta, fornendo utili dettagli su come individuarla nel cielo e suggerendo i principali target osservativi deep-sky. Una rubrica insomma per chi è appassionato del cielo sia dal punto di vista storico sia osservativo.

Il numero è ovviamente completato da numerosi interessanti articoli. In Space Food – Spazio al Gusto, di Rossella Spiga, parliamo di come si mangia nello spazio e il nuovo corso della cucina spaziale curata da chef molto specializzati. Sabrina Masiero ricorda invece l’astronomo dell’Osservatorio di Arcetri Francesco Palla, scomparso di recente, di cui pubblichiamo l’articolo “Il pianoforte di Einstein”.
Non può mancare, in occasione dell’opposizione di Saturno, un interessante articolo di guida all’osservazione, curato da Daniele Gasparri, che saprà guidarvi con precisione e grande dettaglio alla scoperta del pianeta con gli anelli, proponendo anche una nuova avvincente sfida per gli astrofotografi.

Desidero concludere sfruttando questo spazio per porgere le mie congratulazioni a Mario Di Sora, di recente rieletto Presidente dell’Unione Astrofili Italiani e anche a Pietro Capuozzo che, proprio con un articolo relativo alla missione Cassini su Saturno, ha vinto il premio organizzato dalla NASA ed ESA “Cassini Scientist for a Day” (per il Regno Unito).

Infine, a pagina 7 una sorpresa attende tutti i Lettori di Coelum…

Buona lettura!
Gabriele Marini

Editoriale pubblicato su Coelum n.201 - 2016.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento