AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
2 Luglio 2020
Ci sono 252 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Editoriale – Coelum n.118 – 2008

Nessun commento
Commenta

Anche ai più distratti sarà capitato di notare come esista un connubio molto forte tra scienza e tecnologia. E come spesso le scoperte della prima incalzino la seconda, “costringendola” al progresso.
L’astronomia, l’astrofisica e la cosmologia, tanto per restare tra noi, certamente non sfigurano in questa associazione. Anzi, le esigenze di
chi studia il cielo sono forse le più estreme, “aggravate” da un affascinante svantaggio: l’impossibilità di poter toccare con mano, tranne rarissime eccezioni, quel che si ha dinanzi.
Ma l’avanzamento tecnologico non aiuta solo chi, arrampicandosi su un tetto o su un vulcano spento, tenta di spingere oltre il confine della propria conoscenza; è al fianco anche di quanti la scienza tentano di raccontarla, seppur tra mille difficoltà, e sa offrire (per chi le sa cogliere) le giuste occasioni per raggiungere il pubblico in mille modi diversi.
Il web, per esempio, ha rivoluzionato le nostre vite e ha costretto ad evolversi anche il mondo della divulgazione scientifica, astronomica in particolare.
Esistono ora risorse condivise in modo pressoché istantaneo, aggiornamenti continui sui più disparati fenomeni celesti, articoli e riviste online, veri e propri Osservatori a portata di mouse, forum ed aree di discussione online… Un tempo (10 anni fa, non durante l’ultima era glaciale) l’inizio di ogni nuovo mese rappresentava invece la prima (e talvolta unica) occasione per aggiornarsi comprando una rivista, mentre oggi lo possiamo fare più volte al giorno.
Chi scrive ha vissuto in prima persona queste trasformazioni, da appassionato prima e da professionista poi, tanto da ricordare ancora il tempo in cui chi aveva la fortuna di ricevere le circolari IAU ci faceva la “grazia” di anticiparci la scoperta di questa cometa o di quella nova…
Internet ha cambiato tutto, dall’oggi al domani, ma ci sembra di poter dire che il terreno della divulgazione abbia finora sfruttato solo parzialmente i vantaggi di questa rivoluzione. Si fa ancora molta fatica a raggiungere il pubblico, si ha sempre come l’impressione di parlare a platee molto distanti…
Tranne quando il cerchio sembra quadrare come per incanto. Ed è quanto mi viene in mente ripensando alla recente esperienza di “Extrasolari Live!” (si veda l’articolo di R. Calanca sul numero di aprile 2008): un’iniziativa senza precedenti, che per la prima volta ha portato presso il grande pubblico – via internet – un’osservazione di frontiera quale quella del transito di un pianeta extrasolare. Migliaia di persone in tutta Europa hanno potuto seguire l’evento in diretta sul sito di Coelum, commentato da astronomi e da moltissimi appassionati che hanno potuto chiedere spiegazioni in tempo reale.
Proprio per questo, sull’onda del successo riscosso con la diretta sugli extrasolari, la redazione di Coelum Astronomia ha deciso di avviare un canale informativo che si chiamerà Coelum Stream; e che porterà l’astronomia a viaggiare su internet per raccontare – in modo interattivo con il pubblico a casa – i temi caldi della ricerca astrofisica e di ogni altra novità che venga dal cielo.
Grazie alla collaborazione tra Coelum Astronomia ed il Virtual Telescope (www.virtualtelescope.eu), uno degli osservatori remoti e robotici più avanzati, ad inaugurare Coelum Stream sarà una serie di teleconferenze abbinate all’astronomia osservativa.
L’appuntamento di esordio è fissato per il 6 giugno, alle ore 22:30, con il tema “Plutone e dintorni: da un ex-pianeta alla fascia di Kuiper – Alla
scoperta dei più remoti corpi del Sistema Solare con osservazione in diretta mediante il Virtual Telescope”.
Passate parola, vi aspettiamo numerosi!

Editoriale pubblicato su Coelum n.118 - 2008.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento