AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
20 Ottobre 2018
Ci sono 188 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Tra i Globulari di Ercole

Nessun commento
Commenta

Oggi vogliamo incontrare, prossime allo zenit, sopra il Triangolo Estivo, le deboli stelle di Ercole, una porta aperta verso lo spazio extragalattico. La nostra attenzione si focalizza su tre ammassi globulari, contenenti le stelle più vecchie dell’Universo, che si formarono, si può proprio dire, all’Alba dei Tempi: tra gli 11 e i 12 miliardi di anni fa.
Al centro della costellazione, proprio sulla linea di congiunzione di due delle stelle del torace (le stelle Eta e Zeta, del quadrato centrale) dell’eroe greco, domina su tutti, per la sua dimensione reale e anche per la sua relativa vicinanza, il ben noto ammasso globulare M 13. Si intravede già a occhio nudo, ma un piccolo binocolo ce lo mostrerà evidente come una nuvoletta rotonda.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.223 - 2018 alla pagina 164: Leggilo Online!

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento