AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
5 Dicembre 2019
Ci sono 257 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line

Tempesta di Draconidi in Ottobre?

2 Commenti
Commenta
Giacobini-Zinner

Tre riprese fotografiche della Giacobini-Zinner. La prima è stata ripresa pochi giorni dopo la scoperta il 12 gennaio 1901 da Edward E. Barnard con un rifrattore da 25 cm dello Yerkes Observatory. La seconda è del 26 ottobre 1959, ripresa da Elizabeth Roemer (1929) a Flagstaff. La terza, più recente, si riferisce al passaggio del 1998, ed è stata realizzata il 21 ottobre da Akimasa Nakamura con un CCD al fuoco di un Ritchey-Chrétien da 60 centimetri.

Le Draconidi, meteore poco conosciute, si preparano a uno spettacolo che se rispetterà le previsioni sarà il più cospicuo del genere negli ultimi 25 anni, perfettamente visibile dall’Italia nella prima serata del prossimo 8 ottobre. In questo articolo analizzeremo le proprietà principali dello sciame, le previsioni sulle circostanze e sulla consistenza della pioggia, e naturalmente le tecniche per immortalare le fasi salienti di un fenomeno che manca nel nostro paese da parecchi decenni.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.151 - 2011 alla pagina 16

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Commenta

2 Commenti a “Tempesta di Draconidi in Ottobre?”

  1. Eliseo Scarato scrive:

    La cometa si vedrà ?
    Se si come e quando.
    Grazie

    p.s.
    articoli e foto sempre meravigliosi.
    sono abbonato elettronicamente.

    • Paola De Gobbi scrive:

      Caro Eliseo,

      la cometa che da origine allo sciame delle Draconidi, la 21P/Giacobini-Zinner, passerà al perielio solo tra qualche mese (verso gennaio), difficilmente sarà visibile a occhio nudo, non raggiunge normalmente l’ottava magnitudine.

      Noi incontriamo ogni anno parte della nube di materiale emesso dalla cometa, essendo il suo perielio in prossimità dell’orbita terrestre. Per questo osserviamo il fenomeno della pioggia di meteore che quest’anno dovrebbe essere particolarmente spettacolare.

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento