AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
16 Settembre 2019
Ci sono 217 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…

Nessun commento
Commenta
M100 (NGC 4321)

La galassia M100 (NGC 4321), la spirale in cui il 19 aprile 1979 l’americano Gus Johnson scoprì la supernova 1979c.

Dopo cinque giorni vissuti all’insegna della più viva curiosità per quella che la NASA aveva annunciato come “una sensazionale scoperta di un oggetto celeste nelle nostre vicinanze cosmiche”, alle 18:30 di lunedì 15 novembre una conferenza della NASA ha rivelato la tanto attesa notizia: avvalendosi del Telescopio Spaziale CHANDRA e di altre sonde americane ed europee (SWIFT, XMM, ROSAT), tutte operanti nel dominio dei raggi X (SWIFT anche nei gamma), una équipe dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics ha rilevato i primi “segni di vita” di un buco nero formatosi appena 30 anni fa a seguito dell’esplosione della supernova extragalattica SN 1979C, avvenuta nel 1979 all’interno della galassia M100. Si tratta ovviamente della prima volta in cui viene osservato un buco nero nel momento stesso della sua formazione. Per comprendere meglio il significato di questa scoperta, e il contesto in cui va collocata, è però necessario fare un grande passo indietro nel tempo…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.144 - Dicembre 2010 alla pagina 14

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento