AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
19 Gennaio 2020
Ci sono 207 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line
Nessun commento
Commenta

NGC 7753

Questione di una manciata di ore e questa bella supernova sarebbe potuta entrare nel palmares del nostro Alessandro Dimai. La sua scoperta è stata invece attribuita ai cinesi Xu e Gao che l’hanno identificata in NGC 7753, in Pegaso. Cortesia Riccardo Mancini.


A tenere alta la bandiera italiana ci pensa ancora una volta Alessandro Dimai del CROSS di Cortina d’Ampezzo (ISSP) mettendo a segno una scoperta indipendente della SN 2013Q nella galassia NGC 7753, attribuita però agli astrofili cinesi Zhijian Xu e Xing Gao che, nella notte del 25 gennaio, hanno preceduto il nostro Dimai di uno scampolo di ore. La supernova – che al momento della scoperta brillava di +17,5 mag. – nei primi giorni di febbraio ha raggiunto il massimo di luminosità con una magnitudine pari a +15,6. È infatti di tipo Ia, identificata circa dieci giorni prima del massimo. La galassia ospite è una spirale barrata, posta a circa 220 milioni a.l., rintracciabile nella costellazione di Pegaso, circa 5° a ovest di Alpheratz (alfa Andromedea). Come la nota Whirpool Galaxy (M51) cui assomiglia molto, possiede una galassia satellite, NGC 7752, una barrata lenticolare con cui è interazione (Arp 86).

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.168 - 2013 alla pagina 69

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento