AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
2 Dicembre 2020
Ci sono 283 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Sta arrivando un’altra Pan-STARRS

Nessun commento
Commenta
comete cartina brewington

Il percorso della 154P Brewington durante il mese di febbraio. La cometa sarà osservabile verso occidente dall’inizio della notte astronomica e giorno dopo giorno si sposterà dai Pesci al Triangolo, dove verso il 9 del mese avvicinerà M33. Molto interessante anche l’incontro ravvicinato con la cometina C/2013 V1 Boattini (traccia in verde), che porterà i due oggetti verso il 5 marzo (il circoletto giallo indica la posizione della Brewington, mentre il verde quella della Boattini) ad una separazione di appena 30 primi d’arco.

Dopo la sbornia collettiva indotta dalla lunga vicenda della ISON, dall’esito non felicissimo, si ritorna al tran tran fatto di cometuzze telescopiche, per di più quasi tutte mattiniere e osservabili solo poco prima dell’alba. Unica tra quelle serali, la 154P Brewington, cometa periodica che è arrivata al perielio e alla sua massima luminosità (mag. +10) in dicembre. In febbraio si muoverà tra Andromeda e il Triangolo, osservabile nella prima parte della notte mentre si mostrerà con una magnitudine intorno alla +11. Interessante il 9 e 10 del mese il suo incontro con la galassia M33, che avvicinerà da sud fino a una distanza di 1,7° e soprattutto quello che avverrà ai primi di marzo, quando si troverà a circa 30′ dalla C/2013 V1 Boattini, cometa di mag. +14. Di mattina vi consiglio invece di seguire l’unica cometa che tra tutte quelle attualmente osservabili promette di diventare un oggetto importante nei prossimi mesi: la C/2012 K1 Pan-STARRS, scoperta il 19 maggio 2012 presso il noto osservatorio dell’isola Maui, alle Hawaii. Il fatto che sia stata avvistata da così lungo tempo, a una distanza di 8,2 UA, la dice lunga sulle sue caratteristiche… e infatti sembra che la C/2012 K1 sia destinata nel prossimo autunno ad arrivare alla visibilità ad occhio nudo. Sarà vera gloria? Vedremo con il passare del tempo… di certo non abbiamo più animo di sbilanciarci con previsioni troppo ottimistiche. Chi vorrà cominciare a darle un’occhiata, tanto per capire di che animale si tratti, dovrà cercarla durante la seconda parte della notte (a metà mese sorgerà poco dopo la mezzanotte) tra i piedi di Ercole, dove si muoverà da sud verso nord puntando la stella beta Herculis. A fine mese dovrebbe già raggiungere la mag. +10.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.178 - 2014 alla pagina 68

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento