AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
13 Dicembre 2019
Ci sono 260 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line
Clicca qui per leggere questo numero on-line

Spiridon Gopcevic, l’avventuriero che si fece astronomo

Nessun commento
Commenta

La Specola Manora come appariva in una foto risalente al 1894. La particolarità di questo documento sta nel fatto che sono presenti e perfettamente riconoscibili (indicati dalle frecce) i protagonisti della singolare vicenda: Spiridon Gopcevic e la moglie Fanny.

Dopo quella dell’osservatore lunare Kruger, di cui abbiamo parlato nel numero di marzo, un’altra storia affascinante si è mischiata alle vicende dell’astronomia triestina alla fine del 19° secolo, con degli echi questa volta anche più internazionali: l’ascesa e il declino di Leo Brenner e della “Specola Manora” di Lussinpiccolo.
Spiridon Gopcevic, figlio di un facoltoso armatore di origine montenegrina stabilitosi a Trieste, è stato sicuramente uno dei protagonisti più controversi e misteriosi della storia dell’astronomia del 19° secolo, tipico rappresentante di quella turbolenta classe di intellettuali balcanici che mirava a cambiare le istituzioni della vecchia Europa pre bellica. Nato nel capoluogo giuliano il 9 luglio 1855, la sua complessa personalità trovò sfogo durante la sua vita in una straordinaria pletora di attività, non tutte propriamente cristalline, improvvisandosi scrittore, storico, diplomatico, giornalista e ovviamente astronomo. Il padre morì suicida nel 1861 quando Spiridon era ancora un bambino; così sua madre, austriaca, lo mandò a studiare a Vienna, dove passò gran parte della giovinezza.

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.181 - 2014 alla pagina 32

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento