AGGIORNAMENTO POLICY GENERALE D'USO
Abbiamo aggiornato la policy d'uso del sito e dei servizi di Coelum Astronomia in seguito alla nuova normativa UE 2016/679 (GDPR).
Ti chiediamo pertanto di leggere i nuovi termini e condizioni e di accordare o negare il tuo consenso.
Per continuare ad utilizzare Coelum Astronomia, è necessario accettare la policy.

ATTENZIONE! Se scegli di cancellare il tuo account, l'operazione sarà eseguita entro 10 giorni lavorativi. L'operazione è IRREVERSIBILE. Per maggiori informazioni, contattaci a segreteria@coelum.com
CONFERMA
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Ok
 
18 Gennaio 2021
Ci sono 280 utenti collegati
Seguici su Twitter!
smarttotem ultimate digital signage
Tecnosky - Prodotti per Astronomia

Abbonamento On-Line

Abbonati a Coelum Digitale: leggi 11 numeri in formato digitale ad alta risoluzione direttamente dallo schermo del tuo PC!

Clicca qui per leggere questo numero on-line

Sidereus Nuncius la press release che cambiò il mondo

Nessun commento
Commenta

Sidereus Nuncius la press release che cambiò il mondo

Esattamente 400 anni fa usciva dalle tipografie veneziane il libro destinato a sconvolgere la storia dell’astronomia e a cambiare per sempre la nostra concezione del mondo fisico.
Scritto in latino, con una prosa limpida ed estremamente diretta, l’opera riproponeva in un linguaggio sobrio ma ricco di suggestioni i risultati acquisiti da Galileo nel corso delle sue prime osservazioni telescopiche.
In essa, dopo una breve descrizione dello strumento, erano descritte essenzialmente tre novità: la natura “terrestre” e irregolare della Luna; l’esistenza di una moltitudine di stelle non visibili a occhio nudo che affollano la Via Lattea e infine la scoperta degli astri Medicei, ovvero dei satelliti di Giove…

L'articolo completo è pubblicato su Coelum n.137 - Marzo 2010 alla pagina 28

Hai letto questo articolo su Coelum Astronomia?
Scrivi la tua opinione o un commento qui sotto!

Scrivi un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento